ADDETTI AI LAVORI > COORDINATORE PER LA SICUREZZA

Fascicolo del Fabbricato e Fascicolo dell’Opera - non sarebbe più semplice la digitalizzazione?.

13 January 17

Il Fascicolo del Fabbricato, il Fascicolo dell’Opera, storio delle pratiche urbanistiche del singolo edificio e/o unità immobiliare; una riflessione a tutto tondo su come si possa dare una risposta attuale a problematiche concrete.

 

I recenti eventi sismici nel centro Italia hanno aperto nuovamente la riflessione in merito a come si possa consentire a nuovi Proprietari e/o Tecnici di effettuare un check sullo status del singolo bene e dell’edificio ove lo stesso è inserito; il tavolo di confronto nato proprio a seguito degli eventi suddetti ha portato all’attenzione degli Organi Istituzionali molte proposte dai vari Consigli Nazionali dei Professionisti tra cui, appunto, l’istituzione a carattere nazionale del Fascicolo del Fabbricato.

 

L’osservazione è più che motivata ed è chiaro senza nascondersi dietro a un dito che è anche una proposta atta a cercare di generare un nuovo filone lavorativo per i Tecnici e per l’intero settore ormai più che asfittico da anni. Tutti i Professionisti che hanno avuto modo di confrontarsi negli ultimi quindici anni con le dinamiche della burocrazia italica legata al settore edile hanno ben presente come la digitalizzazione sia stata inversamente proporzionale all’emissione di carta ed ai doveri di consegna e informazione che proprio i Professionisti hanno rispetto ai propri committenti (proprietari).

 

Per chi si occupa di sicurezza in cantiere il Fascicolo dell’Opera rappresenta un punto di collegamento con il lavoro svolto come Coordinatore Sicurezza nei riguardi del Committente che va ben al di là della conclusione dell’opera. Il documento, in alcuni casi sottovalutato, lega indissolubilmente proprio il Coordinatore Sicurezza ai contenuti in esso indicati e alla corretta trasmissione al soggetto interessato. La situazione si aggrava in quei casi dove sono stati affrontati lavori in copertura o in facciata per zone territoriali su cui incombe una specifica normativa sulla progettazione di sistemi anticaduta e linee vita per opere di manutenzione in copertura o in facciata.

 

L’Elaborato Tecnico della Copertura (termine ormai diffuso nelle diverse normative locali) va così ad arricchire la dote tecnica (e cartacea) che viene trasmessa al Committente dell’opera; fogli, documenti, plichi di carta di cui si inizia a perdere memoria molto spesso nel breve periodo a causa di diversi fattori che vanno dalla dimenticanza allo smarrimento fisico dei documenti.

 

Solo per la sicurezza in cantiere possono essere portati in dote già due diversi documenti che comunque sono collegati l’uno all’altro; se l’intervento in questione fosse appunto il rifacimento completo di una copertura, il numero di documenti trasmessi al proprietario ha veramente dell’incredibile:

-          Pratica Edilizia;

-          Pratica per la Struttura (comprensiva del programma di controllo e manutenzione);

-          Fascicolo dell’Opera;

-          Elaborato Tecnico della Copertura.

 

C’è da chiedersi dunque quanto sia realistico e più che altro efficace in termini pratici, andare ad aggiungere un ulteriore documento a questa lista che sempre più sembra diventare una sorta di matrioska cartacea per i proprietari; nell’anno 2017 appare sinceramente anacronistico continuare a produrre pile di carta.

La digitalizzazione dei documenti già in essere nei vari archivi delle Amministrazioni Pubbliche direttamente coinvolte (es. Comune, Genio Civile, ecc.) tramite l’identificazione univoca delle unità immobiliari e degli edifici con i loro riferimenti catastali e la possibilità di integrare per ciascuna unità i nuovi documenti prodotti a seguito dei lavori in formato digitale non è forse la risposta più opportuna al problema?.

Forse la crisi che da anni assedia il settore dovrebbe essere combattuta con la creazione sì di nuove opportunità di lavoro ma associate a strumenti che vadano al passo con i tempi.

 

Non pensiamo solo ai Tecnici ma prendiamo in considerazione la posizione dei Proprietari o di chi intende acquistare quella determinata unità immobiliare; anche nella migliore delle ipotesi e di fronte ad un venditore attento e puntuale nell’archiviare privatamente tutti i documenti tecnici, può non essere semplice ricostruire tutto il passato dell’unità immobiliare, a maggior ragione nei casi in cui la stessa è stata più volte data in affitto con possibilità di intervento diretto da parte dell’affittuario.

Un modo nuovo o forse più semplicemente un modo che sia al passo con i tempi e che può consentire numerose applicazioni:

*Tecnici che possono verificare in toto lo status dell’unità.

*Proprietari che verificano lo status tecnico di beni concessi in affitto.

*Organi Istituzionali agevolati a verifiche integrali sull’unità.

*Possibili affittuari e/o acquirenti a cui è consentito un check immediato.

*Verifica immediata dell’avvenuta manutenzione per sistemi anticaduta.

*analisi status da parte di nuovi Amministratori di condominio.

*Protezione Civile.

La risposta ad una necessità non può esimersi dall’utilizzo di mezzi in linea con i tempi ed è per questo che la proposta di un Fascicolo del Fabbricato si basa assolutamente su giuste motivazioni, ma se tradotta in modo non opportuno rischia dunque di assommare carta ad altra carta.

Creare un Fascicolo del Fabbricato virtuale unito ad un Fascicolo per ogni singola unità immobiliare, facilmente fruibile agli aventi diritto andrebbe a creare una semplificazione notevole per tutti i soggetti coinvolti e comunque nuove opportunità di lavoro per i Professionisti.

F.to Arch. Lidia Morena

Professionista esperta di sicurezza cantiere www.hubstudio.cantierepro.com

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

 

 

Potrebbero interessarti anche:

FASCICOLO DELL'OPERA, OBBLIGHI NORMATIVI E BUONE PRASSI.

LA NOMINA DEL RESPONSABILE DEI LAVORI.

COME INFORMARE IL COMMITTENTE.

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: FASCICOLO DEL FABBRICATO FASCICOLO DELL'OPERA TECNICO COMMITTENTE DIGITALIZZAZIONE COORDINATORE SICUREZZA