92d3acaa33350cf868a4602d5b07d191
:: di

In materia di prevenzione e protezione dei rischi di cadute dall’alto sugli edifici la Regione Campania si era allineata con la richiesta di modifica alla Legge Regionale 03/2007 “DISCIPLINA DEI LAVORI PUBBLICI, DEI SERVIZI E DELLE FORNITURE IN CAMPANIA”.

L’inserimento dell’ETC (Elaborato Tecnico della Copertuta) e delle misure ormai diventate comuni a molti enti locali che hanno già legiferato in materia viene previsto all’interno di un nuovo articolo della Legge Regionale 03/2007 (53 bis) denominato “Tipologie di interventi e misure di prevenzione e protezione”.

Il testo, presentato alla IV Commissione dal Consigliere Vincenzo Maraio e dalla stessa approvato, citava testualmente:

art. 53 bis

(Tipologie di interventi e misure di prevenzione e protezione)

Al fine di prevenire rischi di infortunio a seguito di caduta dall’alto i progetti relativi ad interventi edilizi soggetti a permesso a costruire o a segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), riguardanti le coperture piane e inclinate di edifici nuove o esistenti.

Devono contenere l’applicazione di misure di prevenzione e protezione, quali ad esempio sistemi di ancoraggio permanenti, che consentono lo svolgimento di attività in quota, il transito e l’accesso in condizioni di sicurezza.

Sono integrati da un elaborato tecnico della copertura (ETC – ndr) che con riferimento alle misure di prevenzione e protezione di cui alla lettera a), contiene le indicazioni progettuali, le prescrizioni tecniche, le certificazioni di conformità e quant’altro necessario ai fini della prevenzione dei rischi di caduta dall’alto.

L’elaborato tecnico della copertura integra il Fascicolo di cui all’art. 91, comma 1, lettera b) del D.Lgs. 81/2008, quando è prevista la redazione di tale fascicolo, altrimenti costituisce documento autonomo da allegare alla richiesta del titolo abitativo.

L’elaborato tecnico della copertura (ETC – ndr) deve essere aggiornato nel caso di interventi che determinano modifiche strutturali dell’edificio o della semplice manutenzione della copertura. L’elaborato tecnico della copertura deve essere custodito dal proprietario e/o amministratore del condominio e deve essere messo a disposizione di coloro che successivamente alla realizzazione degli interventi di cui al comma 1 svolgono attività in quota sulle coperture o sulle facciate.

La Giunta regionale, con proprio regolamento, detta prescrizioni tecniche in relazione alle misure di prevenzione e protezione di cui al comma 1, lettera a, e specifica la documentazione di cui al comma 1, lettera b, nonché le modalità di presentazione della stessa. La Giunta regionale indica altresì con uno o più regolamenti, le modalità e le prescrizioni per lo svolgimento delle attività incluse nell’ambito di applicazione, al fine di prevenire i rischi infortunio a seguito di caduta dall’alto nelle attività in quota.

Regolamento “Disposizioni concernenti la prevenzione dei rischi di caduta dall’alto per il contenimento degli eventi infortunistici nel comparto edile” Reg. Gen. 675

Il relativo regolamento richiamato dal testo di modifica è stato emanato dalla Regione Campania il data 03.05.2019; il contenuto si allinea ad altri regolamenti regionali sulla materia, a partire dai casi di esclusione:

  • gli interventi di manutenzione ordinaria che riguardano le opere di riparazione, rinnovamento e sostituzione delle finiture degli edifici e quelle necessarie ad integrare o mantenere in efficienza gli impianti tecnologici esistenti;
  • i pergolati e le coperture di manufatti aventi carattere temporaneo riconducibili ad attività di edilizia libera dirette a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee e ad essere
    immediatamente rimosse al cessare della necessità, comunque entro un termine non superiore a novanta giorni;
  • le coperture che non espongono ad un rischio di caduta dall’alto da un’altezza maggiore di 2 metri misurata dal punto più elevato rispetto al piano sottostante;
  • gli interventi impiantistici diversi da quelli definiti all’articolo 3, comma 1, lettera d).

Nell’area download dell’articolo sono disponibili:

  • il testo integrale con la presentazione della modifica della Legge Regionale 03/2007 “DISCIPLINA DEI LAVORI PUBBLICI, DEI SERVIZI E DELLE FORNITURE IN CAMPANIA”;
  • il testo originario della Legge Regionale 03/2007;
  • Regolamento “Disposizioni concernenti la prevenzione dei rischi di caduta dall’alto per il contenimento degli eventi infortunistici nel comparto edile” Reg. Gen. 675

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica