3bcb01c83a4783f46b3cca531e470fc4
:: di

Tra i vari modi di garantire l’accesso e transito alla copertura con percorsi protetti, le andatoie e passerelle sono opere provvisionali per il transito in sicurezza di personale e materiale che vengono realizzati sovente a livello temporaneo durante lo sviluppo del cantiere. Queste possono essere previste all’interno dell’eventuale DVR o del PSC nel caso in cui sia nominato il coordinatore sicurezza, ma le figure coinvolte (Datore di Lavoro e/o C.S.) devono aver contezza preliminare della resistenza del piano di appoggio su cui vengono installate e di quali sono le caratteristiche minime di queste opere provvisionali.

Come si esprime la Cassazione

 

Vista la recente giurisprudenza in materia da parte della Cassazione, non possiamo indicare che le caratteristiche minime che andremo a richiamare per le andatoie e passerelle temporanee abbiano validità solo dove queste siano installate ad un’altezza di mt. 2:

  • parapetti robusti su tutti i lati verso il vuoto (art. 126 D.Lgs. 81/2008);
  • tavola fermapiede;
  • inclinazione non superiore al 50%.

Per principio prudenziale e valutate le sentenze richiamate, riteniamo che queste caratteristiche per andatoie e passerelle temporanee possano essere applicate SEMPRE, a prescindere dall’altezza di transito rispetto al suolo. Per l’installazione temporanea si dovrà:

  1. prevedere andamento e posizione;
  2. presenza di DPC dal punti di accesso alla copertura e/o DPI necessari;

Le passerelle di tipo fisso sono realizzate in metallo e conformi alla normativa UNI EN 516, certificate dal produttore e riportanti: riferimento norma UE, classe, lettera (se pertinente), fabbricante; a differenza delle passerelle di tipo temporaneo, quelle fisse possono essere installate anche per pendenze superiori al 50%. La norma UNI EN 516 suddivide le passerelle in due classi:

  • CLASSE 1: quelle in cui non ne è previsto l’utilizzo come ancoraggio di DPI;
  • CLASSE 2: quelle in cui è possibile effettuare l’ancoraggio di DPI di sicurezza o anticaduta (classe A2).

Le principali norme di riferimento sono la richiamata UNI EN 516 Accessori prefabbricati per coperture – Installazioni per l’accesso al tetto – Passerelle, piani di camminamento e scalini posapiede e gli articoli 107-111-126-130 del D.Lgs. 81/2008.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica