19b514469243b47fb10b9226abe20695
:: di

L’obbligatorietà dell’esposizione del cartello di cantiere viene identificata all’interno del D.P.R. 380 del 2001 e più specificatamente all’art. 27 “Vigilanza sull’attività urbanistico-edilizia” che al comma 4 recita: “Gli ufficiali ed agenti di polizia giudiziaria, ove nei luoghi in cui vengono realizzate le opere non sia esibito il permesso di costruire, ovvero non sia apposto il prescritto cartello, ovvero in tutti gli altri casi di presunta violazione urbanistico-edilizia, ne danno immediata comunicazione all’autorità giudiziaria, al competente organo regionale e al dirigente del competente ufficio comunale, il quale verifica entro trenta giorni la regolarità delle opere e dispone gli atti conseguenti”.

Il cartello di cantiere quindi deve essere esposto con la cura che le informazioni in esso riportate siano visibili al pubblico, senza posizionamenti ostativi alla visualizzazione delle relative indicazioni.

Nei casi in cui, ad esempio, il cantiere sia localizzato all’interno di un edificio e che lo stesso sia solo in parte oggetto dei lavori, dovrà essere curata l’affissione in modo che il cartello risulti visibile sull’accesso a comune di detto stabile.

Le dimensioni minime del cartello di cantiere per opere private sono stabilite eventualmente all’interno del Regolamento Edilizio del Comune di riferimento o comunque in alternativa dovranno garantire la corretta lettura dei dati in esso riportati.

Parallelamente per le opere le cui caratteristiche rendano necessaria la nomina del Coordinatore per la Sicurezza, è fatto obbligo al Committente o al Responsabile dei Lavori di esporre la notifica preliminare “in maniera visibile” così come previsto dal comma 2 – art. 99 “Notifica Preliminare”. Il riferimento del nominativo del/dei Coordinatore dovrà essere inserito anche all’interno del cartello di cantiere così come previsto dal D.Lgs. 81/2008 art. 90 “Obblighi del Committente o del Responsabile dei Lavori” che quindi dovrà essere integrato rispetto a quello esposto all’inizio dell’opera per tutti quei lavori in cui intervengono ulteriori imprese aggiuntive, rispetto all’originaria individuata, durante il corso delle opere.

Ricordiamo che l’onere di realizzare ed installare il cartello di cantiere è in capo all’Impresa e non al Committente (o Responsabile dei Lavori) che ha invece l’obbligo di esporre la notifica preliminare e che comunicherà all’Impresa il nominativo da indicare nel cartello di cantiere quale/i Coordinatore per la Sicurezza.

LAVORI PRIVATI

All’interno del cartello di cantiere di opere private dovranno essere indicati almeno:

  • ESTREMI ATTI AUTORIZZATIVI
  • OGGETTO DELL’OPERA
  • IMPORTO LAVORI E FORNITURE
  • COSTI SICUREZZA IN CANTIERE (se nominato il C.S.)
  • COMMITTENTE
  • RESPONSABILE DEI LAVORI (se nominato)
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI ARCHITETTONICO
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI STRUTTURE
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI IMPIANTISTICO
  • COORDINATORE SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE
  • COORDINATORE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE
  • IMPRESA/E AFFIDATARIA/E IMPRESE ESECUTRICI
  • ESTREMI NOTIFICA PRELIMINARE
  • DATA IN INIZIO E FINE DEI LAVORI

LAVORI PUBBLICI

All’interno del cartello di cantiere di opere Pubbliche dovranno essere indicati almeno:

  • ESTREMI ATTI AUTORIZZATIVI
  • IMMAGINI DELL’OPERA (se possibile)
  • OGGETTO DELL’APPALTO
  • MODALITA’ DI REALIZZAZIONE
  • IMPORTO LAVORI A BASE D’ASTA (suddivisi per categorie di lavoro)
  • COSTI SICUREZZA IN CANTIERE (se nominato il C.S.)
  • RIBASSO D’ASTA
  • IMPRESA APPALTATRICE
  • IMPRESE SUB-APPALTATRICI
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI ARCHITETTONICO
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI STRUTTURE
  • PROGETTISTA E DIRETTORE LAVORI IMPIANTISTICO
  • COORDINATORE SICUREZZA IN FASE DI PROGETTAZIONE
  • COORDINATORE SICUREZZA IN FASE DI ESECUZIONE
  • DIRETTORE DI CANTIERE
  • ESTREMI NOTIFICA PRELIMINARE
  • DATA CONTRATTUALE DI INIZIO E TERMINE DELL’OPERA
  • SPAZIO PER AGGIORNAMENTO DATI O COMUNICAZIONI PUBBLICHE
  • RIFERIMENTI UFFICIO COMPETENTE NELLA STAZIONE APPALTANTE

Circolare 1729/UL del 1990

Inoltre, come evidenziato all’interno della Circolare 1729/UL del 1990 del Ministero dei lavori pubblici – Tabelle informative nei cantieri di lavoro – Schema tipo, per le opere Pubbliche è previsto:

  • installazione del cartello di cantiere entro giorno 5 dalla data di consegna dei lavori;
  • il rispetto delle dimensioni non inferiori a m. 1,00 (larghezza) per m. 2,00 (altezza);
  • collocazione in sito ben visibile;
  • installazione di più cartelli nel caso di cantiere avente estensione elevata;
  • uso materiali adeguati per resistenza, decoro;
  • uso materiali indelebili per il testo.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica