opere provvisionali per scavi
:: di

Sul tema opere provvisionali per scavi, segnaliamo la pubblicazione a cura di Simoni-Farina (Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia – Gruppo di Lavoro Regionale per l’Edilizia delle Aziende per i Servizi Sanitari) disponibile nell'area download dell'articolo. Partendo dall’analisi di dettaglio della situazione in essere inquadrando la tipologia di scavi, dei terreni e della tenuta degli stessi, si evidenzia il giusto percorso per l’individuazione della soluzione più corrispondente alle necessità riscontrate.

LA GUIDA

Il documento tratta solo scavi a cielo aperto e loro classificazione:

  • di sbancamento o splateamento o in sezione ampia o sterri (eseguiti su vasta area per opere di sistemazione generale);
  • a sezione aperta (eseguiti al di sotto del piano di campagna per volumetrie interrate o per predisposizione platee fondazioni);
  • sezione obbligata (eseguiti per fondazioni a plinto o a trave rovescia);
  • a sezione ristretta o in trincea (eseguiti per posa interrata reti).
  • scavi di pozzi.

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica