:: di

Esaminiamo adesso il contratto di rete tra imprese che, nei limiti e con i vincoli stabiliti dalle norme, può legittimamente consentire ad un’impresa di utilizzare personale in distacco e persino risorse di altre società, senza che si vengano a configurare illeciti e violazioni giuslavoristiche.

Il contratto di rete tra imprese è uno strumento giuridico, introdotto nell’ordinamento italiano nell’anno 2009 (attraverso l’art. 3, co. 4, Legge 33/2009), che consente alle aggregazioni di imprese di instaurare tra loro una collaborazione organizzata e duratura, pur mantenendo la propria autonomia e la propria individualità e cioè, senza la necessita di costituire un’organizzazione come la società o il consorzio.

https://www.safetyfactory.it/2022/09/e-come-edilizia-su-fune-abbecedario-del-cs/

Per aggregazioni di imprese si intende una realtà produttiva costituita da una molteplicità di imprese, tipicamente di piccole e medie dimensioni, tra le quali intercorrono particolari rapporti di collaborazione ed interdipendenza, diversi ed ulteriori rispetto il mero scambio di beni o prestazioni e rispetto le comuni relazioni di concorrenza di mercato.

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica