innocuità dei dpi
:: di

Per innocuità dei DPI si intende l’assenza di rischi e di altri fattori di disturbo autogeni; i DPI devono essere progettati e fabbricati in modo da non provocare rischi ed altri fattori di disturbo nelle condizioni prevedibili di impiego. 

MATERIALI COSTITUTIVI APPROPRIATI

I materiali costitutivi dei DPI e i loro eventuali prodotti di decomposizione non devono avere effetti nocivi per l’igiene o la salute dell’utilizzatore; devono quindi essere fabbricati con materiali di dimostrata idoneità chimica quale tessuti, materie plastiche, cuoio.

Nella normale condizione di utilizzo i materiali non devono rilasciare né deteriorarsi al punto di liberare sostanze classificate come cancerogene, mutagene, teratogene (tossiche per il ciclo produttivo), tossiche, allergeniche, o nocive.

Al fine di garantire l’igiene dell’utilizzatore è importante porre molta attenzione alla presenza di impurità, plastificanti, pigmenti e tinture, questi ultimi sia per la natura chimica sia per la resistenza alla sudorazione.

I materiali dovrebbero avere bassa resistenza al vapor acqueo e/o elevata permeabilità all’aria e/o deve essere sufficientemente ventilato in modo da minimizzare la scomodità e lo stress termico.

STATO DI SUPERFICIE ADEGUATO DI OGNI PARTE DI UN DPI A CONTATTO CON L’UTILIZZATORE

Ogni parte di un DPI a contatto, o suscettibile di entrare a contatto con l’utilizzatore durante l’impiego non deve avere asperità, spigoli vivi, sporgenze, ecc., suscettibili di provocare un’irritazione eccessiva o delle ferite.

INNOCUITA’ DEI DPI E OSTACOLI MASSIMI AMMISSIBILI PER L’UTILIZZATORE

I DPI decono ostacolare il meno possibile i gesti da compiere, le posizioni da assumere e la percezione sensoriale e non devono essere all’origine di gesti che possano mettere in pericolo l’utilizzatore o altre persone.

Bibliografia: impresa sicura – DPI

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica