4f77a3df1042258beb4b2955b8d628ed

La sindrome del dito bianco è una di quelle patologie che si possono originare dal rischio vibrazioni meccaniche che devono essere previste e mitigate con specifiche midure di prevenzione

ORIGINE DELLE VIBRAZIONI MECCANICHE

Il T.U. 81/2008 stabilisce all’art. 203 – Misure di prevenzione e protezione che “la fornitura di attrezzature accessorie per ridurre i rischi di lesioni provocate dalle vibrazioni, quali sedili che attenuano efficacemente le vibrazioni trasmesse al corpo intero e maniglie o guanti che attenuano la vibrazione trasmessa al sistema mano-braccio”; i parametri fisici che caratterizzano le vibrazioni sono riconducibili a:

-estensione dello spostamento (unità di misura m.);

-frequenza (unità di misura Hz.);

-velocità (unità di misura m/s);

-accelerazione (unità di misura m/S2).

La vibrazione si genera con l’utilizzo di un’attrezzatura di lavoro che tende ad oscillare sul suo stesso baricentro, con una ridotta estensione e un’alta frequenza; tutto ciò può trasmettersi appunto all’intero corpo del lavoratore o ai soli arti, argomento trattato nel presente approfondimento.

COME SI GIUNGE ALLA SINDROME DEL DITO BIANCO

La Sindrome da Vibrazione Mano-Braccio comporta varie componenti di rischio all’operatore tra cui appunto la sindrome del dito bianco, che va a colpire la corretta vascolarizzazione e forza degli arti, aggravata anche da eventuali temperature particolarmente fredde.

Lo sviluppo della Sindrome del dito bianco può procedere in modo spedito da un intorpidimento temporaneo a basse temperature fino ad aumentare anche con temperature in regime ordinario e sono proprio le temperature a rivestire un ruolo fondamentale nell’origine e aumento della malattia, unitamente all’assenza di protezioni sia in uso all’operatore che all’attrezzatura generante la vibrazione.

RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIBRAZIONI MECCANICHE

In merito anche al D.Lgs. 187/2005 – “Attuazione della direttiva 2002/44/CE sulle prescrizioni minime di sicurezza e di salute relative all’esposizione dei lavoratori ai rischi derivanti da vibrazioni meccaniche” è disponibile nell’area download dell’articolo l’approfondimento edito da Enrico Galileo Catelani (per CTP Lucca) RISCHIO DA ESPOSIZIONE A VIBRAZIONI MECCANICHE.

In cui viene approfondito il tema generale dei rischi da vibrazioni meccaniche e nello specifico la Sindrome del dito bianco, con un’ampia documentazione fotografica, le valutazioni relative all’esposizione ed alle misure di prevenzione e protezione proprio con riferimento al D.Lgs. 187/2005.

Potrebbero interessarti anche:

VIBRAZIONI – INAIL.

PATOLOGIE MUSCOLO SCHELETRICHE ARTI SUPERIORI – LINEE GUIDA.

TERMINOLOGIA DEGLI INFORTUNI.

F.to Redazione Tecnica ©

Foto di copertina tratta dalla documentazione.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica