Rischio rumore in edilizia
:: di

Il rischio rumore in edilizia è un pericolo subdolo i cui effetti si manifestano nel medio-lungo periodo, ma in modo irreversibile. Quali sono le nozioni e le valutazioni che un Coordinatore Sicurezza deve conoscere e mettere in campo?.

  • Il coordinatore per la progettazione deve conoscere l’esistenza del rischio e le misure da adottare ai fini della protezione contro il rumore. Infatti, il piano di sicurezza “contiene l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi, e le conseguenti procedure esecutive, gli apprestamenti e le attrezzature atti a garantire, per tutta la durata dei lavori, il rispetto delle norme per la prevenzione degli infortuni e la tutela della salute dei lavoratori … ” e “le misure di prevenzione dei rischi risultanti dalla eventuale presenza simultanea o successiva delle varie imprese ovvero dei lavoratori autonomi”.

  • Il coordinatore per la progettazione deve considerare anche la possibile esposizione a rumore dovuta ad operazioni svolte da lavoratori autonomi, i quali peraltro non sono tenuti a disporre di “valutazione dei rischi”. Il piano di sicurezza dovrà comunque prevedere le misure di prevenzione e protezione necessarie, cui anche i lavoratori autonomi dovranno attenersi (art. 7 comma 1, lettera c).
  • Allo stesso modo, il coordinatore per l’esecuzione dovrà conoscere rischi e misure di prevenzione delle singole imprese in particolare per assicurare e coordinare l’applicazione dei piani di sicurezza, per adeguarli in relazione all’evoluzione dei lavori e per organizzare cooperazione, coordinamento ed informazione reciproca tra i datori di lavoro, compresi i lavoratori autonomi.

Segnaliamo la pubblicazione del Prof. Marotta RISCHIO RUMORE IN EDILIZIA disponibile nell’area dowbload in formato pdf.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica