:: di

L'incidenza di fenomeni meteorologici che si sviluppano in un breve o brevissimo lasso di tempo rispetto ad un eventuale cantiere origina un rischio meteo che deve essere opportunamente mitigato e dove possibile annullato.  Analizzare i rischi che vanno ad interferire con il cantiere e (ove necessario) darne opportuna contezza all’interno del PSC (Piano di Sicurezza e Coordinamento) è indubbiamente compito fondante del ruolo di coordinatore sicurezza. La modifica delle abitudini climatiche che ormai riguarda tutta la penisola, sconvolta da picchi meteorologici rilevanti, non può più essere accantonata come rischio da valutare in fase preliminare, soprattutto per quelle tipologie di cantiere che si svolgono all’aperto e posizionati in aree a rischio anche idrogeologico.

Questo tipo di rischio è stato sottovalutato per lungo tempo anche considerando il fatto che le transizioni tra i vari fenomeni meteo sono sempre avvenute in condizioni di tempo medio lungo riducendo la possibilità di fenomeni imprevedibili quali le famigerate bombe d’acqua. Il coordinatore sicurezza certo non deve diventare un meteorologo ma il diffondersi di precipitazioni di elevata intensità, su un periodo brevissimo di tempo, non può che allarmare e far ricadere l’attenzione anche su questo aspetto.

IPOTESI DI INSERIMENTO AMBIENTALE DEL CANTIERE

Non potendo analizzare l’ampia gamma di ipotesi ambientali diverse per i vari cantieri, mi sembra corretto andare a suddividere l’analisi in due diverse tipologie:

  • cantiere posto in zona a rischio idrogeologico;
  • cantiere inserito all’interno di alvei di fiumi, golene e simili.

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica