:: di

Nei lavori in quota, dove i lavoratori sono esposti a rischi particolarmente elevati per la loro salute e sicurezza, in particolare a rischi di caduta dall’alto, e quando il dislivello è maggiore di quello imposto dalla legislazione vigente, devono essere adottate misure di protezione collettive (parapetti, impalcati, reti, ecc.). I rischi residui devono essere eliminati o ridotti mediante l’uso di DPI di posizionamento o di arresto della caduta.

Tipologie di rischi

Nei lavori in quota si è esposti a rischi, sia di caduta dall’alto o strettamente connessi ad essa, sia di natura diversa in relazione alla attività specifica da svolgere e che procurano morte o lesioni al corpo o danni alla salute.
Si individuano le seguenti tipologie:

https://youtu.be/aPQjm4guoVI

  • rischio prevalente di caduta a seguito di caduta dall’alto;
  • rischio susseguente alla caduta derivante da:
    • oscillazione del corpo con urto contro ostacoli (“effetto pendolo”);
    • arresto del moto di caduta per effetto delle sollecitazioni trasmesse dall’imbracatura sul corpo;
    • sospensione inerte del corpo dell’utilizzatore che resta appeso al dispositivo di arresto caduta e da tempo di permanenza in tale posizione;
  • rischio connesso al DPI anticaduta derivante da:
    • non perfetta adattabilità del DPI;
    • intralcio alla libertà dei movimenti causata dal DPI stesso;
    • inciampo su parti del DPI;
  • rischio innescante la caduta derivante da:
    • insufficiente aderenza delle calzature;
    • insorgenza di vertigini;
    • abbagliamento degli occhi;
    • scarsa visibilità;
    • colpo di calore o di sole;
    • rapido abbassamento della temperatura;
  • rischio specifico dell’attività lavorativa:
    • di natura meccanica (bordi spigolosi, attrezzi taglienti, caduta di oggetti, ecc.);
    • natura termica (scintille, fiamme libere, ecc.);
    • natura chimica;
    • natura elettrica;
  • rischio di natura atmosferica derivante da:
    • vento, pioggia o ghiaccio su superfici di calpestio, ecc.

https://www.cantierepro.com/shop/e-realmente-un-lavoratore-autonomo-raccolta-faq-de-filippo

ESPOSIZIONE AI RISCHI CONNESSI AI LAVORI IN QUOTA

In ogni istante della attività lavorativa, l’esposizione ai rischi, in special modo se procuranti morte o lesioni

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica