:: di

La normativa sulle linee vita in Emilia Romagna  ha tenuto conto della normativa nazionale in materia di tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro e in materia edilizia ed in particolare:

  •  D.Lgs 4 dicembre 1992, n. 475;
  • D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81;
  • D.L. 12 settembre 2014, n. 133, convertito in L. 11 novembre 2014, n. 164;
  • L.R. 24 marzo 2000, n. 20;
  • L.R. 2 marzo 2009, n. 2;
  • L.R. 26 novembre 2010, n. 11;
  • L.R. 30 luglio 2013, n. 15

Ultima in ordine cronologico è la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE DGR 699/2015

Approvazione nuovo "Atto di indirizzo e coordinamento per la prevenzione delle cadute dall'alto nei lavori in quota nei cantieri edili e di ingegneria civile, ai sensi dell'art. 6 della L.R. 2 marzo 2009, n. 2; dell'articolo 16 della legge regionale 24 marzo 2000, n. 20".

Di seguito riportiamo le FAQ relative alla DGR 699/2015 elaborate dalla Regione Emilia Romagna:

Cosa si intende per dispositivi permanenti di protezione contro le cadute dall’alto ?

Un insieme organico di elementi installati su una struttura di supporto in modo non amovibile, non trasportabile e non temporaneo, idoneo a prevenire le cadute dall'alto.

Quando devo installare i dispositivi permanenti di protezione contro le cadute dall’alto ?

Nel caso di:

  • nuova costruzione subordinati a permesso di costruire (art. 17 della l.r. 15/2013) o soggetti alle procedure abilitative speciali (art. 10 della l.r. 15/2013)
  • per interventi alla copertura su edifici esistenti subordinati a segnalazione certificata di inizio attività SCIA (art. 13 della l.r. 15/2013), o rientranti nell’attività edilizia libera e interventi soggetti a comunicazione, (art. 7 della l.r. 15/2013) o soggetti alle procedure abilitative speciali (art. 10 della l.r. 15/2013);
  • interventi sulle facciate di edifici esistenti con FVCM relativi ad almeno una intera facciata vetrata - dal piano di campagna o dal piano stabile fino alla linea di gronda - subordinati a SCIA (art. 13 della l.r. 15/2013), o rientranti nell’attività edilizia libera e interventi soggetti a comunicazione, (art. 7 della l.r. 15/2013) o soggetti alle procedure abilitative speciali (art. 10 della l.r. 15/2013).

Per approfondire: LR 30 luglio 2013

Cosa significa FVCM ?

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica