1416fabf54761d5dde3da4cec4d11b21
:: di

E’ stato approvato in esame preliminare dal Consiglio dei Ministri lo schema del  Decreto Legislativo per la razionalizzazione dell’attività ispettiva in materia di lavoro e legislazione sociale in attuazione alla Legge 183 del 2014 (SCARICABILE NEL DOWNLOAD). A tal fine è prevista la creazione dell’Ispettorato nazionale del lavoro, avente propria autonomia di bilancio e decisionale in merito alle norme relative alla propria organizzazione e funzionamento.

L’Ispettorato nazionale del lavoro avrà funzione di coordinamento in materia di vigilanza sul lavoro, contribuzione ed assicurazione obbligatoria, in base alle direttive del Ministri del Lavoro e delle Politiche Sociali; definendo tutta la programmazione ispettiva, le modalità di accertamento e le linee di condotta operativa del personale, compreso quello in forza presso INPS e INAIL; questi ultimi, unitamente all’Agenzia delle Entrate, dovranno altresì mettere a disposizione dell’Ispettorato ogni mezzo informativo propedeutico alle verifiche. L’Ispettorato nazionale del lavoro sarà costituito dai seguenti organi:

·         il direttore generale che ne ha la rappresentanza legale;

·         il consiglio di amministrazione;

·         il collegio dei revisori.

Al fine di rafforzare l’azione di coordinamento con altri organi preposti alla vigilanza si prevede :

“*la stipula di appositi protocolli,  anche con i servizi ispettivi delle aziende sanitarie locali e delle agenzie regionali per la protezione ambientale onde  assicurare l’uniformità di comportamento ed una maggiore efficacia degli accertamenti ispettivi, evitando la sovrapposizione degli interventi;

*l’obbligo per ogni altro organo di vigilanza che svolge accertamenti in materia di lavoro e legislazione sociale di raccordarsi con l’Ispettorato.”

Inoltre all’interno del decreto saranno altresì presenti  disposizioni finalizzate alla semplificazione normativa in materia di ricorsi amministrativi e giudiziari riguardanti gli atti degli organi ispettivi.

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI – E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica