:: di

Riassumiamo la sentenza 1937/2020 Sez VII in cui viene affrontato il ricorso in Cassazione rispetto alla condanna di omicidio colposo da parte dei Datori di Lavoro dell’operaio infortunatosi mortalmente. In breve,le pressioni del committente (eventuali) non può essere utilizzato come motivo attenuante.

La Corte di Appello di Palermo condannava alla pena di anni quattro di reclusione ciascuno, per il reato di omicidio colposo, i signori PE e PS che propongono ricorso in Cassazione impugnando la decisione della richiamata Corte.

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica