a162aaaa2f20a3584b3dcab5b2b2a696
:: di

Le statistiche europee evidenziano come le patologie muscolo scheletriche abbiano un’incidenza rilevante in ambito lavorativo nella considerazione che il 62% dei lavoratori esegue movimenti ripetuti degli arti superiori per almeno il 25% (o superiore) del tempo di lavoro; il tutto costituisce rischio di insorgenza di malattie dovute appunto ad un prematuro invecchiamento articolare.

Questo va ad incidere sulla qualità di vita lavorativa ed extralavorativa dell’operatore con un aumento esponenziale dei costi pubblici per il recupero sanitario e riabilitazione.

La Regione Lombardia si è attivata in tal senso con la pubblicazione dell’aggiornamento delle Linee Guida “per la prevenzione delle patologie muscoloscheletriche connesse con movimenti e sforzi ripetuti degli arti superiori” (Decreto 7661/2015) il cui ambito informativo riguarda tutti i settori lavorativi.

All’interno delle Linee Guida vengono evidenziati i principali FATTORI CAUSALI ed i GRUPPI DI LAVORO ESPOSTI (es. muratore) con la relativa analisi di dettaglio delle patologie principali e lo sviluppo delle stesse in base al sesso ed all’età degli operatori; da questa analisi viene indicato uno schema generale di flusso per una corretta valutazione, vigilanza e soluzione di questi rischi.

Il testo integrale delle Linee Guida è disponibile nell’area download dell’articolo.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica