1d6f279e9fbffc6571868865efde3572
:: di

La realizzazione di lavori in quota con l’utilizzo di funi o comunque di DPI che costituiscono sistemi anticaduta per i lavoratori, rappresenta un operatività ad elevato rischio; i sistemi di protezione infatti consentono di salvaguardare la vita dell’operatore evitando l’impatto incontrollato verso terra o verso oggetti che possono costituire ostacoli durante la caduta, ma ad essi vanno associate procedure di emergenza tali da poter liberare l’infortunato nel più breve tempo possibile ed in condizioni tali da non arrecare ulteriore stress fisico.

L’arresto, seppur attenuato dai dispositivi, e la sospensione del corpo dell’operatore prolungato oltre un certo periodo di tempo, aumenta esponenzialmente i rischi di danni indiretti dovuti alla caduta; la sindrome da sospensione inerte rappresenta una delle problematiche più comuni a seguito di incidenti per lavori in quota con operatori trattenuti da sistemi anticaduta.

Occorre quindi predisporre in base ad una serie di caratteristiche dei luoghi e della lavorazione, una procedura di emergenza e relativa formazione dei lavoratori; a tale riguardo poniamo in evidenza la documentazione disponibile nell’area download dell’articolo “Emergenza ed evacuazione nei lavori in quota” prodotto da anticaduta.com durante il seminario “In bilico tra sicurezza e lavoro: il cantiere (in)sicuro” (14 aprile 2011 – CPT Trieste).

All’interno del documento una panoramica delle possibili conseguenze sulla salute dell’operatore infortunato, unitamente ad un inquadramento giuridico-normativo e alla presentazione di possibili procedure di emergenza ed evacuazione.

 

F.to Redazione Tecnica © >contatta la redazione<

 

Potrebbero interessarti anche:

LINEE VITA – PIANO DI EMERGENZA E MISURE DI RECUPERO Misure di prevenzione e protezione per i lavori in quota su coperture. Sistemi anticaduta e modifiche alla sagoma dell'edificio.

 

      

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica