:: di

Con sentenza n. 21553/2021 sezione IV la Cassazione affronta il tema del lavoratore autonomo e lavori in quota, con particolare riguardo alle mancanze di un datore di lavoro/committente. L’esperienza e la breve durata dell’opera possono giustificare la mancata predisposizione del DUVRI e il possesso di una specifica formazione per l’operatore?. 

Lavoratore autonomo e lavori in quota - IL FATTO 

La Corte di Appello di Firenze condannava per lesioni personali colpose il Sig. AP, nella sua qualità di committente per aver violato la normativa antinfortunistica in merito all’aver commissionato al lavoratore autonomo FF la manutenzione della copertura non calpestabile in cemento amianto della sede della propria Ditta, a seguito del quale l’operatore si era infortunato con lesioni personali gravi, a causa del cedimento della copertura stessa. La colpa riconosciuta al committente era relativa a: 

https://youtu.be/D_dQzCNU57k

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica