:: di

Sul tema lavoro a chiamata applicabile agli spazi confinati richiamiamo l’interpello n. 6/2015 ha per oggetto la richiesta di chiarimento da parte dell’Ordine dei consulenti del lavoro, in merito all’assunzione di operatori specializzati con contratto di lavoro intermittente (lavoro a chiamata) ex artt. 33 e ss., D.Lgs. n. 276/2003 da parte di impresa appaltatrice.

Questa era stata incaricata dei servizi di soccorso e recupero nel settore degli ambienti sospetti di inquinamento o confinati ai sensi del D.P.R. n. 177/2011, operando il rinvio alle figure dei “sorveglianti che non partecipano materialmente al lavoro”, di cui al n. 11 della tabella allegata al R.D. n. 2657/1923.

Inoltre è sufficiente certificare il solo contratto di appalto di servizi in forza del quale i lavoratori a chiamata vengono impiegati o se debbano essere oggetto di certificazione ex artt. 75 ss. D.Lgs. 276/2003.

https://youtu.be/vN9ZlLFH6LA

lavoro a chiamata spazi confinati e il DPR n. 177/2011

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica