c16dac2d0750a68538251d7ff3a6fab9

La Commissione per gli Interpelli del Ministero del Lavoro ha dato risposta al quesito presentato dalla Regione Marche in merito “all’aggiornamento del RSPP di cui al punto 2.6 dell’Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006”; nel dettaglio viene richiesto se “la mancata frequenza entro il 14.02.2008 di almeno il 20% delle ore previste dal percorso di aggiornamento per uno specifico macro-settore, ma con completamento del quadriennio successivo dell’intero percorso formativo previsto (compreso il recupero delle ore non effettuate nel primo anno di aggiornamento) implichi l’annullamento del percorso formativo globale o costituisca impossibilità temporanea ad esercitare la funzione di RSPP per il solo periodo di inadempienza”.

La Commissione Interpelli con riferimento all’:

– Accordo Stato-Regioni del 26.01.2006 punto 2.6;

– Accordo Stato-Regioni del 05.10.2006 punto 2.3;

– Accordo Stato-Regioni del 25.07.2012 allegato A;

evidenzia come la mancata frequenza ad almeno il 20% delle ore previste dal percorso di aggiornamento per uno specifico macro-settore entro il 14.02.2008, ha comportato l’impossibilità da parte dell’RSPP (o ASPP) di poter esercitare i propri compiti solo fino all’avvenuto completamento del 20% delle ore previste.

Il teso completo dell’Interpello e degli Accordi Stato-Regioni 2012 sono disponibili nel download dell’articolo. (ricodriamo che nell'anno 2016 è stato sottoscritto un nuovo accordo Stato- Regioni).

F.to Redazione Tecnica © >contatta la redazione<

Potrebbero interessarti anche:

Accesso degli RLS al cruscotto infortuni. RLS – domande e risposte. Data certa DVR POS PSC.

La nostra Biblioteca Tecnica:

La sicurezza in cantiere: Il coordinatore e il lavoro nero (enewsPRO Vol. 1)

Ondate di calore e cantiere (enewsPRO Vol. 2)

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica