90ecb086be376439aad23c9793ebb199

Il preposto in cantiere può definirsi come l’anello di congiunzione tra i lavoratori e l’ambito “dirigenziale” della struttura organizzativa dell’Impresa e viene riconosciuto dalla normativa, unitamente al Datore di Lavoro e al Dirigente, come la figura basilare alla verifica, controllo ed adozione delle misure di sicurezza necessarie e previste per le varie operatività.

Questa verifica è però solo uno dei compiti che la normativa prevede; il preposto deve informare i lavoratori sui rischi specifici delle varie lavorazioni, controllare l’efficienza dei presidi e dispositivi di protezione fino al proporre ai superiori richiamati (Datore di Lavoro e Dirigente) l’adozione di misure integrative.

Il preposto sovrintende dunque una (o più) squadre di lavoratori, con funzione diretta, previa abilitazione formativa specifica per il ruolo, che gli consenta di operare anche all’interno del cantiere con la dovuta conoscenza per:

  • normative di riferimento;
  • mezzi ed attrezzature
  • operatività da realizzare.

Nell’ambito dell’area di lavoro cantiere dovrà quindi attenersi alle indicazioni date dal Datore di Lavoro (Dirigente) e dal coordinatore sicurezza eventualmente nominato, che si originano in base alle diverse casistiche da:

  • DVR;
  • DUVRI;
  • PSC – POS.

Inoltre, come indicato al periodo precedente, può specificare eventuali anomalie e criticità riscontrate tra la fase esecutiva delle opere rispetto a quanto le stesse siano state tradotte con le procedure di cui ai richiamati documenti e proporre modifiche ed integrazioni, verificando altresì che le opere provvisionali ed attrezzature (presidi medici ed antincendio e servizi quali box di cantiere e/o servizi igienici di cantiere) siano in ordine rispetto agli obblighi normativi, interrompendone l’utilizzo in caso negativo fino al loro ripristino.

Un particolare richiamo va sottolineato per la verifica dei DPI ed il loro utilizzo all’interno del cantiere e nelle lavorazioni specifiche; il preposto deve sorvegliare i lavoratori della squadra (delle squadre) affinchè gli stessi utilizzino correttamente i DPI in base alle procedure previste.

In caso contrario dovrà segnalare al Datore di Lavoro (Dirigente) le anomalie riscontrate.

Per le conoscenze tecniche di dettaglio, è disponibile nell’area download dell’articolo l’inserto edito dalla Regione Piemonte, con un ampia documentazione grafica, fotografica e descrittiva.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica