49ceda2371d4140c4c5fd3879ef4204c

L’affidamento di lavori ad un’Immobiliare potrebbe portare dubbi sulla sua idoneità tecnico professionale; vediamo i quesiti rivolti al Settore Sicurezza e Salute sui Luoghi di Lavoro della Regione Toscana.

QUESITO: E’ lecito da parte del Committente affidare l’appalto dei lavori ad un’immobiliare che ha come dipendenti solo personale amministrativo e tecnici, ma non operai edili?.

RISPOSTA: L’art. 89 comma 1 lettera l) del D.Lgs. 81/2008 definisce l’idoneità tecnico professionale come “possesso di capacità organizzative, nonché disponibilità di forza lavoro, di macchine e di attrezzature, in riferimento alla realizzazione dell’opera”. In base all’art. 90 comma 9 lettera a), il committente o il responsabile dei lavori, deve verificare l’idoneità tecnico professionale dell’impresa affidataria, delle imprese esecutrici e dei lavoratori autonomi in relazione alle funzioni o ai lavori da affidare, con le modalità dell’allegato XVII. I requisiti di idoneità tecnico professionale devono essere posseduti dall’impresa in relazione alle funzioni che deve svolgere e/o ai lavori che deve eseguire come specificato nel contratto d’appalto. I due casi presi in esame sono:

1) IMPRESA AFFIDATARIA CHE SVOLGE SOLO FUNZIONI GESTIONALI-ORGANIZZATIVE.

Si ritiene ammissibile affidare tali funzioni ad un’immobiliare che ha come dipendenti solo personale amministrativo e/o tecnico. L’impresa affidataria dovrà comunque esibire al committente o al responsabile die lavori quanto richiesto dall’allegato XVII del D.Lgs. 81/2008, con particolare riferimento all’iscrizione alla CCIAA con oggetto sociale inerente alla tipologia dell’appalto e l’elenco del personale della propria impresa con specifiche mansioni, incaricato per l’assolvimento dei compiti di cui all’art. 97 del D.Lgs. 81/2008.

2) IMPRESA AFFIDATARIA CHE SVOLGE FUNZIONI GESTIONALI-ORGANIZZATIVE ED ESECUTRICI.

In questo caso non è ammissibile affidare l’appalto ad una immobiliare come al punto precedente, ma il committente dovrà accertarsi che l’impresa abbia la disponibilità di forza lavoro, di macchine e di attrezzature, in riferimento alla realizzazione dell’opera attraverso la verifica della documentazione prevista dall’allegato XVII del D.Lgs. 81/2008.

In entrambi i casi tutta la documentazione fornita dall’impresa per dimostrare la propria idoneità dovrà essere vagliata non soltanto per accertarne l’esistenza, ma soprattutto per valutarne la rispondenza con i lavori e/o le funzioni da affidare.

(fonte: Regione Toscana – Settore Sicurezza e Salute sui Luoghi di Lavoro)

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica