:: di

Le tecniche ed i materiali per ancoraggi hanno subito nel corso degli anni modifiche e cambiamenti legati all’evoluzione tecnologica. Nelle strutture in legno sono stati utilizzati chiodi, viti, incassi, collanti, nelle murature perni, chiodi, zanche metalliche di varia conformazione; nell’acciaio le unioni fisse sono state realizzate con chiodi o saldature mentre quelle rimovibili con bulloni; nel calcestruzzo vengono utilizzati elementi meccanici o chimici, inseriti in fori praticati con utensili a rotazione o a percussione. Nel caso delle costruzioni composte acciaio-calcestruzzo è frequente l’impiego di connettori pre-installati, saldati all’estradosso delle travi di acciaio, che restano inclusi nel successivo getto della soletta di calcestruzzo.

DIRETTIVA 89/106/CEE

La direttiva 89/106/CEE ha permesso di compiere un primo passo in avanti nel senso che ha reso di fatto obbligatoria la marcatura CE per tutti i prodotti ad uso strutturale. Essi infatti sono elementi critici in quanto la loro perdita di efficacia nelle applicazioni a cui sono destinati può provocare morte o lesioni gravi e di carattere permanente e devono (DM 14/1/2008 “Norme tecniche per le costruzioni”) essere:

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica