:: di

Il tema della difficoltà di inquadrare il committente in modo corretto è al centro della sentenza 22096/2019 in cui viene affrontato il ricorso di proprietario inquadrato come committente che aveva fatto intervenire un’impresa esecutrice per riparazioni inerenti una struttura pubblicitaria di proprietà diversa. La Cassazione ci ricorda quali sono gli obblighi di un committente e chi deve essere inquadrato come tale tra proprietario e conduttore.

IL FATTO

Veniva confermata dalla Corte di Appello di Napoli la condanna del committente di lavori di rifacimento della copertura di un capannone adibito a vivaio, per il reato di omicidio colposo per aver provocato la morte di un lavoratore dipendente dell’impresa esecutrice.

https://youtu.be/LQ9e1gBcN-Q

L’imputato risultava essere l’unico proprietario e detentore della suddetta tettoia da cui era caduto da un’altezza di mt. 8 il lavoratore a causa dello sfondamento di una parte di essa. Il Committente non aveva verificato in via preventiva l’idoneità TP dell’impresa esecutrice.

RICORSO DEL COMMITTENTE

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica