:: di

Analizziamo la sentenza 25739/2019 in cui viene affrontato il tema del ponteggio difforme e la mancata sospensione dei lavori del CSE a causa del manifestarsi di un pericolo grave ed imminente relativo alla possibile caduta da un ponteggio installato in modo errato.

IL FATTO

Veniva condannato dal Tribunale di Forlì all’ammenda di € 3.500 il CSE di un cantiere in cui era stato installato un ponteggio difforme dalla normativa. Nello specifico la difformità era costituita da una distanza maggiore dei 20 cm. dalla facciata. Il CSE veniva condannato ai sensi dell’art. 92 comma 1 lett. f) del D.Lgs. 81/2008 per:

avere, quale coordinatore per la sicurezza, omesso di sospendere in fase di esecuzione, in presenza di pericolo grave ed imminente, le singole lavorazioni fino alla verifica degli avvenuti adeguamenti, in particolare omesso di sospendere le lavorazioni sul cantiere edile che stava coordinando, a fronte della constatata situazione di pericolo grave e imminente 

RICORSO DEL CSE

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica