:: di

Analizziamo la sentenza 30539/2019 in cui viene analizzata la posizione dell’impresa affidataria, rispetto ad un infortunio mortale avvenuto in cantiere, di un lavoratore facente parte di un’impresa sub-appaltatrice.

Veniva condannato dal Tribunale di Viterbo alla pena di € 2.500,00 di ammenda il Datore di Lavoro dell’impresa affidataria di lavori riguardanti l’abbattimento di barriere architettoniche presso il Liceo Buratti in Viterbo. La condanna scaturiva dalla mancata verifica delle condizioni di sicurezza dei lavori affidati, di cui:

  • all’art. 97 comma 1 del D.Lgs. 81/2008;
  • all’articolo 159 comma 2 del D.Lgs. 81/2008;

vigilanza impresa affidataria - RICORSO

Il ricorso del Datore di Lavoro dell’impresa affidataria è basato su un unico motivo. Il Tribunale di Viterbo ha riconosciuto all’imputato la qualifica di Datore di Lavoro così come indicata dal Testo Unico D.Lgs. 81/2008:

Datore di Lavoro

NON SEI REGISTRATO
OPPURE
SEI REGISTRATO CON LEVEL FREE?
ACQUISTA IL TUO ACCOUNT LEVEL PRO



SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI

SEI GIÀ REGISTRATO CON LEVEL PRO MA NON RICORDI LA PASSWORD? RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


 

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica