:: di

La Cassazione con sentenza n. 29291/2018 analizza un incidente con cantiere stradale, di esito mortale, in cui le colpe sembrano distribuirsi in egual modo tra conducente e titolare del cantiere. Il cantiere stradale deve avere una segnalazione, adeguata alla normativa, ma la stessa non garantisce rispetto ad una condotta spericolata degli automobilisti.

Incidente con cantiere stradale - IL FATTO

Lungo una S.P. si stava procedendo a lavori di allargamento della sede stradale; il conducente di una vettura, procedendo ad una velocità di molto superiore al limite consentito (km/h 108 rispetto al limite di 30), effettuava un sorpasso e nel rientrare all’interno della carreggiata si trovava davanti un cartello segnalatore di una buca che altro non era che un tombino su cui erano in corso interventi di riparazione che non rientravano nei lavori di allargamento della carreggiata.

https://youtu.be/RhrRfLJhRIE

Questo ulteriore cantiere stradale era semplicemente segnalato con quattro paletti infissi a terra confinati da fettuccia di segnalazione bianco/rossa; il conducente della vettura non riusciva a rientrare all’interno della carreggiata (transitando alla destra del tombino) ma irrompeva nella carreggiata opposta generando un incidente con altra vettura che stava transitando in senso opposto e la relativa morte del conducente.

IMPUTATI

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica