:: di

Fermo restando le indicazioni contenute nelle istruzioni d’uso di ogni macchina, di seguito sono riportate le indicazioni che in genere devono essere considerate per l’impiego corretto della carotatrice su piedistallo.

ISTRUZIONI PRIMA DELL’USO

  1. Posizionare saldamente la macchina: verificare il corretto serraggio di tutte le viti e dadi di fissaggio.
  2. Verificare la funzionalità dei comandi.
  3. Controllare l’integrità del cavo e della spina di alimentazione.
  4. Posizionare i cavi e la tubazione dell’acqua in modo da evitare danneggiamenti e intralcio ai passaggi.
  5. Fissare correttamente il tubo dell’acqua.
  6. Accertare l’eventuale presenza di condutture e/o cavi nella struttura da forare.
  7. Segnalare e delimitare le zone a rischio comprese quelle oltre la struttura da forare.

ISTRUZIONI DURANTE L’USO

  1. Non intralciare i passaggi con il cavo di alimentazione.
  2. Non fissare la carotatrice a elementi non completamente stabili (ad esempio tavole di impalcati).
  3. Utilizzare la carotatrice solo da postazioni stabili e sicure.
  4. Controllare costantemente il regolare funzionamento della carotatrice.
  5. Scollegare le alimentazioni nelle pause di lavoro.
  6. Dopo un’interruzione della lavorazione, riavviare il motore solo se la corona ruota liberamente.
  7. Verificare che il flusso dell’acqua non interessi il motore o altre parti elettriche della carotatrice.
  8. In caso di carotaggio a soffitto adottare specifiche precauzioni per il flusso dell’acqua, come ad esempio un convogliatore dell’acqua.
  9. Regolare la velocità di rotazione in funzione del materiale da forare e del diametro della “corona” al fine di evitare pericolosi sforzi da parte della macchina.
  10. Rispettare le distanze di sicurezza dagli organi lavoratori (ad esempio corona, mandrino).
  11. Segnalare tempestivamente eventuali malfunzionamenti o situazioni pericolose.
  12. Utilizzare i DPI previsti.

ISTRUZIONI DOPO L’USO

  1. Scollegare l’alimentazione elettrica e idrica.
  2. Prestare attenzione a non toccare parti calde della macchina, quali ad esempio l’utensile perforatore.
  3. Eseguire il controllo generale della macchina.
  4. Eseguire la manutenzione attenendosi alle indicazioni del libretto.
  5. Segnalare eventuali guasti e anomalie.

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica