:: di

Gli ascensori da cantiere sono apparecchi di sollevamento che servono piani fissi di edifici o di ponteggi opportunamente calcolati, sono dotati di un dispositivo di trasporto del carico, la cui corsa è guidata verticalmente da una cremagliera sulla quale si muove il pignone dell’apparato motore. Il loro dispositivo di trasporto del carico (chiamato anche supporto del carico) può essere:

  • una cabina chiusa;
  • una piattaforma aperta.

ASCENSORI, PIATTAFORME E PLE

Per la chiara identificazione del tipo di macchina qui trattata occorre precisare che:

  1. sono adibite al trasporto sia di materiali che di persone, per questa peculiarità si differenziano sostanzialmente, anche se strutturalmente simili, dalle macchine adibite al solo trasporto materiali, definite montacarichi.
  2. Tuttavia la maggior parte delle macchine con piattaforma presenti sul mercato, tramite un selettore a chiave, possono essere utilizzate per il trasporto di soli materiali (con piattaforma accessibile per le sole operazioni di carico e scarico materiale) oppure per il trasporto promiscuo di materiali e di persone.
  3. sono adibite al trasporto e non all’esecuzione di lavorazioni, per questa caratteristica si differenziano in modo sostanziale dalle piattaforme di lavoro elevabili, come ad esempio quelle autosollevanti su colonne (ponteggi autosollevanti) dotate di modalità di movimento verticale simili, sulle quali possono essere collocate persone, apparecchiature, materiali ed eseguite lavorazioni.

CARATTERISTICHE E FUNZIONAMENTO 

La macchina è composta da un basamento, realizzato in profilati di acciaio, che ne sostiene tutta la parte verticale; essa è munita di un sistema di livellamento (messa in piano) rispetto al
piano di appoggio e di una colonna verticale a traliccio, su cui scorre il gruppo di sollevamento collegato alla piattaforma/cabina di carico. 

PROTEZIONI

La piattaforma è protetta perimetralmente con parapetti realizzati solitamente con pannelli in lamiera metallica ed è dotata di rampe ribaltabili per l’accesso al piano di sbarco dell’opera servita. La cabina è completamente chiusa con pannelli sui quattro lati e con il tetto ed è dotata di almeno una porta apribile per le operazioni di sbarco ai piani.
Il supporto del carico può essere dotato di due porte apribili opposte di cui una utilizzabile per lo sbarco ai vari piani dell’edificio e l’altra utilizzabile per l’accesso dal piano terra; tale opportunità è indispensabile qualora condizioni particolari di cantiere richiedano la necessità di accedere dal piano terra (piano della recinzione di base) al supporto del carico dal lato opposto a quello in cui si trova la struttura servita.

COMPONENTI ELETTRICI

La colonna verticale è composta da elementi modulari che permettono di raggiungere l’altezza richiesta: il fissaggio della colonna verticale alla struttura servita è garantito da opportuni ancoraggi. Il movimento della piattaforma/cabina di carico è realizzato tramite motore elettrico autofrenante dotato di motoriduttore, che impegna una cremagliera solidale con la colonna; il gruppo motore, alimentato da un cavo elettrico raccolto alla base della macchina è comandato dal quadro elettrico presente a bordo macchina e dal quadro elettrico posizionato a terra, all’esterno del basamento.

EMERGENZA

Gli ascensori da cantiere sono dotati di dispositivi che in caso di emergenza permettono l’arresto graduale e in caso di mancanza di energia o guasto tecnico consentono il rientro controllato
a terra della piattaforma /cabina.
Nell’elaborazione di questa scheda si è tenuto conto della norma UNI EN 12159:2009 “Ascensori da cantiere per persone e materiali con cabina guidata verticalmente” e delle Linee Guida
dell’ISPESL “Trasporto di persone e materiali fra piani definiti in cantieri temporanei” del 2004.

Bibliografia: CPT Torino – SCHEDA 4 ascensore da cantiere

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica