dispositivi di sicurezza gruppo di sollevamento
:: di

L'ascensore di cantiere è dotato di ripari fissi degli organi in movimento per prevenire il rischio di cesoiamento o intrappolamento di parti del corpo, nonché di una serie di dispositivi di sicurezza, per lo più a funzionamento elettrico, che controllano i vari movimenti del supporto del carico.

Le protezioni mobili della macchina sono controllate da dispositivi elettrici, sono  interbloccate meccanicamente e riguardano: l’accesso all’interno della recinzione di base, l’accesso all’interno del supporto del carico e lo sbarco ai piani serviti. Sul gruppo di sollevamento sono in genere installati i seguenti dispositivi di sicurezza:

  1. finecorsa di salita e di discesa,
  2. extracorsa di salita e di discesa,
  3. fermata a 2,5 metri dal suolo (solo per ascensori con piattaforma),
  4. anticollisione,
  5. fermata automatica al piano,
  6. controllo presenza colonna,
  7. sovraccarico,
  8. freno d’emergenza (paracadute),
  9. sblocco manuale del freno di emergenza,
  10.  ganci di sicurezza.

I dispositivi sono quasi sempre costituiti da microinterruttori. Il microinterruttore è montato sul gruppo di sollevamento e, quando entra in contatto con i relativi pattini montati sulla struttura fissa della macchina, blocca il movimento del supporto del carico sezionando l’alimentazione elettrica.

Dispositivi di finecorsa di salita e di discesa

Il finecorsa in discesa ha la funzione di arrestare la macchina nelle normali condizioni operative alla giusta altezza dal suolo, mentre il finecorsa in salita ha la funzione di far arrestare la macchina all’ultima quota desiderata che può, ad esempio, corrispondere con la quota dell’ultimo piano servito. I rispettivi pattini sono pertanto installati alle opportune altezze sulla colonna della macchina.

Dispositivo di extracorsa di salita e di discesa

Sia il finecorsa in discesa che il finecorsa in salita sono dotati di ulteriori rispettivi dispositivi di sicurezza di extracorsa. Il pattino di extracorsa in discesa è posizionato qualche centimetro più in basso di quello di finecorsa, mentre il pattino di extracorsa in salita è posizionato qualche centimetro più in alto del rispettivo pattino di finecorsa in salita.

I pattini di extracorsa intervengono arrestando la macchina e sezionando l’alimentazione elettrica, in caso di mancato funzionamento o di avaria del normale dispositivo di finecorsa.

 

SEI GIÀ REGISTRATO?
ENTRA CON LE TUE CREDENZIALI


SEI GIÀ REGISTRATO MA NON RICORDI LA PASSWORD?
RECUPERA PASSWORD

Please enter your email address.
Riceverai un'email con un link per generare una nuova password.


NON SEI REGISTRATO?
CREA IL TUO ACCOUNT

  • Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy e ACCONSENTO al trattamento dei miei dati per finalità di marketing. Cliccando "REGISTRATI" dichiaro di aver letto ed accettato i Termini d'uso. LEGGI I TERMINI D'USO

     

    ©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
    F.to Redazione Tecnica