7f3da8a2dfc2b6a4c7b7b48a303861d7

Un’Impresa familiare (padre e figlio) che acquisisce piccoli lavori che esegue senza che intervengano altri operai nei lavori è esentata dal predisporre il PiMUS quando deve realizzare un ponteggio?. Se invece interviene in cantieri dove sono presenti altre imprese, può montare il ponteggio se redige il PiMUS?

RISPOSTA

Ai sensi dell’art. 96 comma 1 lett. g) del D.Lgs. 81/2008 il datore di lavoro dell’impresa esecutrice, anche familiare, redige il Piano Operativo di Sicurezza (POS ndr.).

Qualora l’attività dell’impresa preveda il montaggio di un ponteggio, il PiMUS diviene nei fatti parte integrante del POS pertanto si ritiene che un’impresa familiare, per montare/smontare un ponteggio, debba avere operatori in numero sufficiente, formati come da Allegato XXI del D.Lgs. 81/2008 e redigere il PiMUS.

Fonte: Regione Toscana – Prevenzione Igiene e sicurezza sui luoghi di lavoro.

Potrebbero interessarti anche:

INTERPELLO 03/2015: OBBLIGO REDAZIONE POS ED ALLEGATI PER IMPRESA FAMILIARE.

LAVORATORE AUTONOMO O IMPRESA FAMILIARE?.

LAVORATORE AUTONOMO – IMPRESA FAMILIARE – IMPRESA ARTIGIANA, DALLA A ALLA Z.

F.to Redazione Tecnica ©

      

©CANTIEREPRO.COM TUTTI I DIRITTI RISERVATI. RIPRODUZIONE CONSENTITA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE
F.to Redazione Tecnica