CANTIERE > ORGANIZZAZIONE CANTIERE

La fornitura di cemento in cantiere.

22 April 15

L’attività inerente la fornitura di calcestruzzo in cantiere è stata fonte di interpretazioni ed equivoci sugli adempimenti a cui dovevano ottemperare i soggetti coinvolti.

Nel 2011 è stata pubblicata la procedura inerente tale operazione (Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali) al fine di fornire, in base alle diverse casistiche che caratterizzano tale operazione, le informazioni tra i soggetti coinvolti e l’iter da rispettare dal momento della richiesta di fornitura fino alla consegna in cantiere.

Quali sono i soggetti interessati nella pratica e da quali documenti si possono individuare le informazioni da traslare sono indubbiamente le domande di maggior rilevanza.

Partendo dai soggetti interessati, in base alle specifiche situazioni abbiamo:

*Impresa Esecutrice (il soggetto che richiede la fornitura);

*Impresa Fornitrice (il soggetto che esegue la fornitura senza partecipare in alcun modo alle lavorazioni di cantiere);

*Trasportatore Terzo (il soggetto per conto del quale viene eseguita la fornitura da parte dell’impresa fornitrice).

Nel momento in cui viene richiesta la fornitura, il datore di lavoro dell’I.E. dovrà informare l’I.F. in merito ai rischi esistenti nel cantiere in cui avverrà la fornitura e le misure di prevenzione adottate; allo stesso modo nel caso in cui l’I.F. si rivolga a T.T. per il trasporto del materiale, il datore di lavoro dell’I.E. provvederà a quanto indicato sopra e per lo stesso motivo il datore di lavoro dell’I.F. provvederà ad informare il T.T.

In via preliminare alla fornitura  l’I.F. chiederà all’I.E. nota scritta in merito a:

- Piano di Sicurezza e Coordinamento;

- tipologia generale dell’area;

- accessi di cantiere e viabilità;

- caratteristiche delle postazioni di getto e di lavaggio finale;

- riferimenti personale addetto (Direttore di cantiere – Coordinatore per la Sicurezza).

ed invierà all’I.E. nota indicante:

*numero operatori e mansioni;

*rischi inerenti le operazioni;

*descrizione dei mezzi utilizzati.

Nel caso in cui l’I.F. si avvalga di T.T., quest’ultimo riceverà sia la nota scritta richiamata sopra, sia l’ulteriore nota inerente operatori, rischi e mezzi.

(Il documento è scaricabile nel download)

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

fonte foto copertina minima&moralia

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: 81 SICUREZZA CANTIERE IMPRESA ESECUTRICE CANTIERE