ADDETTI AI LAVORI > COORDINATORE PER LA SICUREZZA

Vigilanza: il trend negativo dei cantieri per eventi temporanei culturali e di carattere fieristico ed espositivo.

06 December 17

La campagna di verifica sui cantieri per allestimento-smontaggio di eventi temporanei dutante l'anno in corso ha fatto emergere una situazione che maanifesta un trend negativo anche rispetto all'anno 2016, con alcune regioni dove la quasi totalità dei cantieri controllati è risultata sanzionabile. Di seguito l'estratto della Relazione illustrativa sulla campagna di verifica svolta dall'INL:

L’INL pubblica i risultati, relativi al periodo gennaio-settembre 2017, della campagna stabile di vigilanza sugli eventi culturali e di carattere fieristico ed espositivo, con particolare riferimento alle attività di allestimento e disallestimento di strutture - fisse e mobili - e impianti posti in opera in occasione di spettacoli, mostre, manifestazioni fieristiche ed eventi culturali, considerate maggiormente a rischio per il possibile ricorso a fenomeni di lavoro irregolare e per la maggiore incidenza di eventi infortunistici. I risultati delle suddette verifiche sono sottoposti a monitoraggio trimestrale, aggiornato progressivamente. In occasione delle citate verifiche, nel periodo di riferimento, nell'ambito di un totale di n. 159 eventi/siti controllati (nel 75% dei quali sono state accertate violazioni), sono state oggetto di ispezione complessivamente n. 771 aziende, delle quali n. 301 (pari al 39%) sono risultate irregolari. Su un totale di 2.350 lavoratori occupati, sono stati individuati n. 543 lavoratori irregolari di cui n. 258 (pari al 48% degli irregolari) totalmente in nero. Tra i lavoratori risultati irregolari, sono stati identificati n. 73 extracomunitari con permesso di soggiorno, di cui n. 29 in nero, 2 minori e ulteriori n. 2 privi di permesso di soggiorno. Sono stati, inoltre, emessi n. 48 provvedimenti di prescrizione (D. Lgs. n. 758/1994) per violazioni penali, per un totale di sanzioni irrogate pari ad € 72.488,50. Sono stati irrogati n. 271 provvedimenti sanzionatori amministrativi, il cui importo complessivo è pari ad € 541.839,15. Il recupero dei contributi e premi omessi/evasi risulta pari ad € 123.315,07. Infine, sono stati adottati n. 54 provvedimenti di sospensione dell'attività imprenditoriale (art. 14, D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i.) di cui n. 41 (pari al 76%) revocati a seguito dell'avvenuta regolarizzazione. Dal confronto con il corrispondente riepilogo dei risultati relativi allo stesso periodo del 2016, si può rilevare che, a fronte di un minor numero di eventi/siti ispezionati (159 a fronte di 166), aumenta il numero delle aziende verificate all’interno degli stessi. Aumenta anche l’incidenza percentuale degli eventi/siti irregolari rispetto al totale degli eventi ispezionati (dal 69% al 75%). In corrispondenza all’incremento del numero di aziende ispezionate si riscontra anche l’aumento del numero di quelle risultate irregolari, restando sostanzialmente stabile la percentuale di irregolarità (dal 41% al 39%). In aumento il numero dei lavoratori risultati irregolari, con lieve aumento della loro percentuale rispetto a quelli occupati (dal 21 al 23%). In aumento anche il numero dei lavoratori in nero (da 239 a 258), mentre resta stabile la loro percentuale sul totale degli occupati (11%). Diminuisce, invece, la percentuale dei lavoratori in nero sul totale dei lavoratori irregolari (dal 53% al 48%). Aumentano anche i lavoratori irregolari con regolare permesso di soggiorno (da 51 a 73) e - lievemente -la loro incidenza sul totale dei lavoratori irregolari (dall’11% al 13%). Diminuisce invece il numero dei lavoratori in nero con regolare permesso di soggiorno (da 36 a 29) e la loro incidenza sul totale dei lavoratori in nero (dal 15% all’11%). Risultano inoltre 2 minori tra i lavoratori in nero con permesso di soggiorno, e diminuiscono (da 11 a 2) i lavoratori irregolari senza permesso di soggiorno. In diminuzione, altresì, le sospensioni dell’attività imprenditoriale ex art. 14 d. lgs. 81/08 e s.m.i. (da 58 a 54) nonché i provvedimenti penali (prescrizioni ex D.Lgs 758/94), da 83 a 48, e delle relative sanzioni irrogate. In aumento, invece, il numero dei provvedimenti amministrativi emanati (da 229 a 271) e il relativo importo di sanzioni erogate (da € 439.657,64 ad € 541.839,15) nonché il recupero dei contributi e premi omessi/evasi (da € 82.727,24 ad € 125.315,07).

 

La tabella riepilogativa della situazione statistica suddivisa per regioni è disponibile nell’area download dell’articolo.

 

Fonte: Ispettorato Nazionale del Lavoro.

 

Potrebbero interessarti anche:

Eventi temporanei: preposti condivisi tra imprese e cooperative.

Eventi temporanei: impiego attrezzature extra UE.

Eventi temporanei: formazione lavoratori imprese straniere.

 

BIBLIOTECA TECNICA

Formato cartaceo:

La gestione del cantiere: Impresa affidataria, lavoratore autonomo, lavoro nero, ondate di calore.

 

Ebook:

La sicurezza in cantiere: Il coordinatore e il lavoro nero

Ondate di calore e cantiere

IMPRESA AFFIDATARIA: analisi, obblighi, idoneità tecnico professionale

Lavoratore autonomo e i familiari (enewsPRO (Vol. IV))

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: VIGILANZA EVENTI TEMPORANEI DECRETO PALCHI INL CANTIERI