ADDETTI AI LAVORI > MEDICO COMPETENTE

Utilizzo di FAV (fibre artificiali vetrose).

21 April 15

Sono state approvate dalla conferenza Stato-Regioni le LINEE GUIDA PER L’APPLICAZIONE DELLA NORMATIVA INERENTE AI RISCHI DI ESPOSIZIONI E LE MISURE PER LA TUTELA DELLA SALUTE relativamente alle FAV fibre artificiali vetrose ai fini di isolamento termico.

Queste vanno ad aggiornare le precedenti pubblicate nel 1991, dando modo di poter valutare correttamente i rischi dovuti al loro utilizzo e le conseguenti misure di prevenzione, per le lane minerali (di maggiore interesse per l’ambito edile) e delle fibre ceramiche refrattarie.

Per le prime, le fasi di lavoro interessate sono ovviamente la posa e la successiva rimozione delle FAV dove si accentua il rischio di inalazione della polvere e/o contatto epidermico con il materiale nella considerazione che detta esposizione, in base alla classificazione della fibra, rientra all’interno del Titolo IX D.Lgs. 81/2008 (“protezione da agenti chimici”).

(Il documento è scaricabile nel download)

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

>contatta la redazione<

 

Potrebbero interessarti anche:

CANTIERE – ATTREZZATURE VARIE

CANTIERE – LAVORI IN ALTEZZA

CANTIERE – LAVORI SU FUNE

 

La nostra Biblioteca Tecnica:

La sicurezza in cantiere: Il coordinatore e il lavoro nero (enewsPRO Vol. 1)

Ondate di calore e cantiere (enewsPRO Vol. 2)

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: MEDICO RSPP FIBRE FAV RISCHI