post

CANTIERE > PONTEGGI

Ponteggio a struttura mista – APPROFONDIMENTO.

30 March 16

L’uso promiscuo di elementi di ponteggio di diversa tipologia è stato chiarito a seguito di una richiesta dell’Associazione tra i Costruttori in Acciaio Italiani (ACAI) al Ministero del Lavoro “concernente la liceità dell'uso promiscuo di elementi di ponteggio a montanti e traversi prefabbricati con quelli a telai prefabbricati”.

Con riferimento all’art. 30 (Autorizzazione alla costruzione ed all'impiego) del DPR 164/1956 “Norme per la prevenzione degli infortuni sul lavoro nelle costruzioni”, il Ministero chiarisce come sia consentito l’impiego di elementi di ponteggio a tubi e giunti unitamente a ponteggi a telai prefabbricati e a ponteggi a montanti e traversi prefabbricati, purché i primi siano rientranti all’interno di un’unica Autorizzazione Ministeriale ed a condizione che siano utilizzati per la realizzazione di:

-parasassi;

-montanti di sommità;

-piazzole di carico;

-mensole;

-travi carraie;

-partenze e connessioni particolari.

Questo aspetto è ribadito anche all’interno del T.U. D.Lgs. 81/2008 che ALLEGATO XIX - VERIFICHE DI SICUREZZA DEI PONTEGGI METALLICI FISSI al punto 1 “Verifiche degli elementi di ponteggio prima di ogni montaggio” sia per i PONTEGGI METALLICI A TELAI PREFABBRICATI che per i PONTEGGI METALLICI A MONTANTI E TRAVERSI PREFABBRICATI prevede tra le verifiche generali anche ilControllo che gli elementi in tubi e giunti, eventualmente utilizzati, siano di tipo autorizzato appartenenti ad unico fabbricante” e che il marchio in evidenza sui componenti sia riconducibile ad un unico fabbricante.

Ai fini di una corretta progettazione e successiva realizzazione, così come dettagliato all’interno dell’art. 32 (Progettazione) del DPR 164/1956, e nel rispetto del senso pieno dell’autorizzazione ministeriale rilasciata su una valutazione, esami e prove di comportamenti riferiti ad un insieme di componenti ben individuati, non è consentito l’utilizzo promiscuo di elementi di ponteggio appartenenti ad autorizzazioni diverse per:

*telai prefabbricati;

*montanti e traversi prefabbricati;

*tubi e giunti.

Analizzando l’utilizzo promiscuo di sistemi a telai prefabbricati con sistemi a montanti e traversi prefabbricati, lo stesso è consentito solo in presenza di condizioni “ambientali” dettagliate (es. “terreni declivi, appoggi non comuni, ecc…”):

1. lo schema specifico di utilizzo deve essere realizzato in base ad un progetto, ai sensi dell’art. 32 del D.P.R. n. 164/56, firmato da ingegnere o architetto abilitato a norma di legge all’esercizio della professione;

2. il progetto suddetto deve contemplare, oltre agli aspetti statici specifici, anche i requisiti di accoppiabilità fra i due tipi di ponteggio sovrapposti, i quali inoltre devono appartenere, ciascuno, ad una unica autorizzazione ministeriale;

3. gli elementi di ponteggio a montanti e traversi prefabbricati, utilizzati per la realizzazione della particolare partenza, devono appartenere ad una classe di carico (costruzione o manutenzione) non infe-riore a quella del ponteggio a telai prefabbricati;

4. il piano di separazione fra i due tipi di ponteggi sovrapposti deve essere correttamente ancorato e fornito di irrigidimenti orizzontali;

5. sia per la realizzazione degli irrigidimenti orizzontali del piano di separazione fra i due tipi di ponteggi sovrapposti, che per la realizzazione del requisito di accoppiabilità fra gli stessi, devono essere utilizzati solo elementi di ponteggio, appartenenti alle autorizzazioni ministeriali dei due tipi di ponteggi sovrapposti, o elementi di ponteggio a tubi e giunti appartenenti ad una unica autorizzazione ministeriale;

6. in cantiere devono essere tenuti ed esibiti, a richiesta dell’organo di vigilanza, oltre al progetto di cui al punto 1, i libretti di autorizzazione dei due tipi di ponteggio sovrapposti e, se utilizzato, il libretto relativo al ponteggio a tubi e giunti.

Rif.:

Circolare 20/2003 Chiarimenti in relazione all'uso promiscuo dei ponteggi metallici fissi.

T.U. D.Lgs. 81/2008 – Allegato XIX

Potrebbeto interessarti anche:

Documentazione di cantiere.

Cassazione - obbligo del datore di lavoro di predisporre impalcature e ponteggi mobili e comportamento anomalo del lavoratore.

Eventi temporanei – sicurezza delle opere.

 

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: PONTEGGI PONTEGGIO AUTORIZZAZIONE 81 PROGETTO