CANTIERE > PONTEGGI

Ponteggio – risposte alle FAQ più comuni.

15 May 17

In tema ponteggio sono molte le domande (anche di tipo "elementare") a cui gli addetti ai lavori devono far fronte. Di seguito riportiamo dal Comitato Paritetico Territoriale di Bergamo, un estratto delle domande più comuni o “di base” che possono generarsi sulla materia ponteggi:

01 Quale è la distanza massima del ponteggio dal fabbricato?

È consentito un distacco delle tavole del piano di calpestio dalla muratura non superiore a 20 centimetri, oltre tale soglia devono essere approntati sul ponteggio i parapetti (Art.138, comma 2, D.Lgs.81/08). 
 

02 Quando devono essere installati i parapetti interni?

In tutti i casi nei quali la distanza tra il ponteggio ed il fabbricato è maggiore di 20 cm.  
 

03 Quale deve essere l'altezza dei parapetti sul filo di gronda?

1,20 m sul lato gronda e di 1 m sul lato in pendenza. 
 

04 Si può usare il filo di ferro per ancorare un ponteggio?

No, devono essere realizzati opportuni ancoraggi secondo gli schemi riportati nella autorizzazione ministeriale e/o nel progetto realizzato da un tecnico (ingegnere,architetto) abilitato per il ponteggio utilizzato. 
 

05 Perché non si possono usare i pallet come chiusura delle testate?

I pallet non sono sufficienti per la protezione contro eventuali urti, devono essere installate le protezioni costituite da barriere prefabbricate della stessa marca del ponteggio e/o realizzato idoneo parapetto come previsto dalla normativa, costituito cioè da corrente superiore, corrente intermedio e tavola fermapiede. 
 

06 Ogni quanto si deve ancorare un ponteggio?

All’incirca ogni 22 mq a partire dal secondo impalcato per ponteggi realizzati secondo lo schema tipo riportato nell’autorizzazione ministeriale. 
 

07 Perché serve la basetta di appoggio quando la cavalletta 
è posta su un piano in cls?

Perché garantisce la stabilità dell'appoggio e la distribuzione del carico ed è inoltre prescritta nel libretto del ponteggio. 
 

08 Perché non si possono usare i laterizi come appoggio della basetta?

Sono assolutamente vietati, di qualsiasi tipo e dimensione, (pignatte, prismi, doppioni, ecc.) in quanto, sotto il peso della struttura del ponteggio o di altra opera (ponti di tiro, scivoli, ecc.) si potrebbero rompere, provocando la caduta del ponteggio stesso. 
 

09 Si possono usare sullo stesso tipo di ponteggio le tavole in legno 
e le tavole metalliche?

Gli elementi utilizzabili sul singolo ponteggio sono quelli riportati nel libretto dello stesso. L'utilizzo di ogni elemento in difformità dal libretto deve essere supportato dal progetto del ponteggio. 
 

10 È obbligatoria la messa a terra del ponteggio?

L'omessa realizzazione dell'impianto può avvenire solo se la struttura metallica è autoprotetta. Una struttura metallica può definirsi autoprotetta quando, l'esecuzione del calcolo di fulminazione secondo le indicazioni della norma CEI 81-1 terza ed. ne escludono la realizzazione.  L'impianto di protezione contro le scariche atmosferiche e impianto di messa a terra se realizzato, dovrà inoltre essere accompagnato dalla relativa dichiarazione di conformità rilasciata dall'installatore e denunciato agli enti competenti (DPR 462/2001).  Il datore di lavoro provvede affinchè gli edifici, gli impianti, le strutture, le attrezzature siano protetti dagli effetti dei fulmini con sistemi di protezione realizzati secondo le norme di buona tecnica. (Art.84 D.Lgs.81/08) 
 

11 È sempre obbligatorio il sottoponte sul ponteggio
e sui castelli di tiro?

Ogni piano di impalcato praticabile deve essere dotato di sottoponte ad una distanza verticale non superiore ai mt 2,5 (Art.128 D.Lgs.81/08). 
 

12 La rete elettrosaldata è considerabile un sostituto del parapetto?

Assolutamente no. 
 

13 Ogni quanto tempo deve essere verificato il ponteggio?

Ogni elemento del ponteggio, inoltre, deve essere conforme a quanto riportato nel libretto di autorizzazione ministeriale, in particolare per quanto riguarda spessori, dimensioni, marchi impressi.  Pertanto se durante i controlli periodici si riscontrano carenze, l'elemento oggetto del controllo deve essere scartato.  Le verifiche sono eseguite seguendo quanto indicato all'art.137 del D.Lgs.81/08. 
 

14 Cosa implica la installazione di teli o reti sul ponteggio?

Qualora il libretto di autorizzazione ministeriale non contempli l’installazione di teli e cartelloni pubblicitari (cosa probabile nel 99% dei casi), deve essere eseguito il calcolo strutturale da un ingegnere o architetto iscritto all’albo che certifichi la stabilità del ponteggio e degli ancoraggi, prevedendo eventuali integrazioni. 
 

15 Che differenza c'è tra disegno e progetto del ponteggio?

Il disegno è sempre obbligatorio e deve essere eseguito dal Capo Cantiere, mentre il progetto è elaborato da un ingegnere o architetto iscritto all’albo. 
 

16 Quando serve il progetto del ponteggio?

Quando la realizzazione del ponteggio non rientra tra gli schemi tipo contenuti nel libretto di autorizzazione ministeriale e/o è realizzato con sistemi misti tubi e giunti, e comunque in tutti i casi nei quali l’altezza del ponteggio è superiore ai 20 metri.
 

17 Quante persone devono effettuare il corso sul montaggio/smontaggio dei ponteggi?

La composizione minima della squadra tipo è di un addetto ed un preposto. È sicuramente scontato che chiunque partecipa alle operazioni di montaggio, trasformazione e smontaggio, dovrà effettuare il previsto corso. 
 

18 Cos’è il Pimus?

Il Piano di Montaggio, Uso e Smontaggio del Ponteggio è il documento nel quale sono descritte tutte le procedure operative di montaggio, trasformazione e smontaggio del ponteggio con le relative misure di protezione adottate dagli addetti.
 

19 Chi redige il Pimus?

L’impresa che effettua il montaggio, la trasformazione e lo smontaggio del ponteggio.

 

20 Quando dev'essere redatto il Pimus?

Ogni impresa che a vario titolo interviene in una o più fasi della vita del ponteggio (montaggio, trasformazione, smontaggio) deve elaborare il Pimus. Le uniche imprese escluse dalla redazione, sono quelle che lo usano senza modificarne la struttura.

Potrebbero interessarti anche:

Il ponteggio multidirezionale.

Progetto ponteggio con la Laurea Junior?.

Come non si realizza un ponteggio.

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: PONTEGGIO PIMUS SICUREZZA PARAPETTI 125/2001