ADDETTI AI LAVORI > COORDINATORE PER LA SICUREZZA

POS - il verbale di verifica del Coordinatore.

20 October 16

Ai sensi dell’art. 3.2.1 dell’Allegato XV del D.Lgs. 81/2008 “…Il POS é redatto a cura di ciascun datore di lavoro delle imprese esecutrici, ai sensi dell’articolo 17 del presente decreto, e successive modificazioni, in riferimento al singolo cantiere interessato…”; l’articolo prosegue elencando i contenuti minimi previsti per il documento richiamato.

Tra le varie problematiche che il Coordinatore deve dirimere (prima dell’inizio dei lavori) la “bontà” di tale documento ed il rispetto dello stesso verso la Norma e verso quanto indicato nel Piano di Sicurezza e Coordinamento sono spesso i primi scogli che il Tecnico deve affrontare.

Il P.O.S. in “ciclostile” è ancora (purtroppo) una delle casistiche più comuni che si riscontrano e spesso all’interno del documento le prime pagine sono già sintomo di documenti redatti per altri cantieri. L’indirizzo del cantiere, i riferimenti dei Tecnici e perché no la Committenza spesso viene indicata erroneamente e già lì il Coordinatore si può rendere conto che il POS non è stato redatto sulla stregua anche di quanto indicato nel P.S.C. e sicuramente la continuazione della verifica del documento non porterà a “nulla di buono”.

Certo appare assurdo che dopo tanti anni dall’emanazione della Norma, ci siano ancora situazione di tal genere; errori di battitura o di altra natura legati fisiologicamente alla produzione di un documento possono essere “comprensibili” ma il Coordinatore per la Sicurezza che si trova a ricevere POS sviluppati per altri cantieri ha già un notevole campanello d’allarme” su quello che purtroppo probabilmente sarà la prosecuzione delle verifiche in fase progettuale e di esecuzione.

Altra problematica non di poco conto è mantenere il rispetto sulla data “certa” (consigliato) e l’invio entro i limiti previsti dall’inizio dei lavori (10 giorni); in questo caso le problematiche sono da ricondursi anche a scelte dell’ultimo momento da parte del Committente che stabiliti i soggetti interessati vorrebbe dare l’inizio dei lavori l’indomani se non il giorno stesso…

Allegato all’articolo il lettore può scaricare il file pdf contenente il modello di verifica del POS che integra i contenuti minimi previsti dall’allegato XV con l’esperienza effettiva della realtà di cantiere. Inoltre alleghiamo anche il file pdf del nuovo modello semplificato per il POS I file in formato word saranno inviati a tutti gli iscritti alla nostra newsletter (per chi volesse iscriversi può cliccare sul banner laterale indicando il proprio indirizzo mail).

 

 

Potrebbero interessarti anche:

PIMUS - CHECK LIST PER IL COORDINATORE.

 

NOTIFICA PRELIMINARE - ANALISI DEI SISTEMI DI INVIO PER LE DIVERSE REGIONI ITALIANE.

 

LAVORATORE AUTONOMO O IMPRESA FAMILIARE?.

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

 

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

@CANTIEREPRO canale Telegram.

 

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: CSE SICUREZZA CANTIERE POS CANTIERE