RISCHI > PRIMO SOCCORSO

Manuale per gli incaricati del PRIMO SOCCORSO - INAIL.

24 February 10

Non è certamente facile trattare in una pubblicazione, necessariamente contenuta e con un linguaggio comprensibile anche a coloro che non sono “addetti ai lavori”, un argomento qual è il “primo soccorso”, tra i più delicati ed impegnativi della medicina.

Malgrado ciò gli autori hanno svolto l’argomento in maniera chiara e completa, anche se necessariamente sintetica.

Questa pubblicazione fornisce quindi le indicazioni necessarie a fronteggiare le emergenze di natura sanitaria senza sconfinare in indicazioni ed istruzioni che travalichino le competenze e le capacità dell’incaricato, attuando pienamente la massima ippocratica del “primum non nocere” così importante ed attuale in campo medico e medico-legale.

Nel presente manuale sono indicati gli interventi che possono essere eseguiti da chiunque si trovi a soccorrere un soggetto infortunato o colto da malore.

Essi costituiscono il “PRIMO SOCCORSO” cioè quell’insieme di manovre che si applicano senza l’ausilio di attrezzature particolari e che consentono di preservare la vita o migliorare le condizioni generali della persona che ha subito un evento dannoso o un malore.

Questa pubblicazione potrà essere utilizzata dal medico competente per i corsi di formazione/informazione in tema di “primo soccorso” Esso fornisce un primo livello di conoscenza sicuramente implementabile da parte dello specialista, il quale potrà modulare la natura ed il grado dell’assistenza medica d’emergenza, secondo le disposizioni di legge e le esigenze della struttura ove opera, in ordine al numero di lavoratori occupati, la natura dell’attività, i fattori di rischio presenti.

Quanto rappresentato è l’indicazione che ci fornisce il D.L.vo 81/08, al capitolo III, sez. VI “Gestione delle emergenze”. Le novità dettate da tale decreto si concretizzano prevalentemente nella necessità da parte del datore di lavoro di predisporre un “primo soccorso” per la propria realtà produttiva nell’ambito del“piano delle emergenze”.

Elementi fondamentali sono: l’individuazione degli incaricati, la formazione degli stessi, la fornitura dei presidi necessari, l’indicazione puntuale delle procedure da eseguire. Il presente manuale tiene, ovviamente, conto anche delle integrazioni e modifiche introdotte dal D.L.vo 106/09.

Per l’organizzazione e la gestione del primo soccorso aziendale, si evidenzia la vigenza anche del Decreto Ministero della Salute n. 388 del 15 luglio 2003, quale riferimento normativo per i datori di lavoro.

(fonte INAIL)

Potrebbero interessarti anche:

ATTREZZATURE MINIME PER IL PRONTO SOCCORSO IN CANTIERE

LA FORMAZIONE DELL'ADDETTO AL PRIMO SOCCORSO

ANTINCENDIO E CANTIERI - RISCHIO BASSO, MEDIO O ELEVATO?

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: ADDETTO PRIMO SOCCORSO PRIMO SOCCORSO INAIL FORMAZIONE RSPP