CANTIERE > ORGANIZZAZIONE CANTIERE

Logistica in cantiere – SERVIZI IGIENICI.

16 December 16

La corretta organizzazione dei servizi igienici in cantiere, soprattutto se lo stesso è di durata ridotta, appare spesso sottovalutata.

Il T.U. D.Lgs. 81/2008 regola con l’Allegato XIII “Prescrizioni di Sicurezza e di salute per la logistica in cantiere” le caratteristiche minime ed i requisiti che devono essere rispettati al fine di garantire un corretto servizio agli operatori di cantiere, nella continuazione di quanto previsto già dall’anno 1956 con il D.P.R. 303.

La localizzazione della logistica di cantiere è in capo al Coordinatore per la Sicurezza che provvede ad indicarli all’interno del layout di cantiere, analizzando in via preliminare quale possa essere il posizionamento maggiormente idoneo.

Questo è dato da una valutazione in merito alle esigenze ed agli spazi dell’area stessa, cercando di mantenere alcuni condizioni minime atte a migliorare la vita all’interno delle strutture:

-prossimità all’ingresso principale del cantiere;

-priorità posizionamento su aree poste in corrispondenza del perimetro del cantiere;

-priorità rispetto a zone con bassa/assente viabilità di cantiere;

-priorità in zone non soggette a lavorazioni/operazioni di trasporto aereo materiale.

Nell’impossibilità di garantire tutte o in parte tali requisiti, oltre alle specifiche tecniche riportate in seguito, è concesso al Coordinatore per la Sicurezza di prevedere l’appoggio tramite strutture di servizio esterne al cantiere siano esse di proprietà del Committente o di soggetto terzo con il quale, nel caso, dovrà essere stipulata idonea convenzione che rimarrà agli atti tra i documenti di cantiere con opportuna informazione a tutti i lavoratori.

Andiamo di seguito ad analizzare i requisiti minimi integrandoli con parametri tecnici adeguati riferibili a:

SERVIZI IGIENICI

Obbligo previsione:

-sempre previsti all’interno dell’area di cantiere o in alternativa uso di servizi igienici tramite strutture di servizio esterne (con stipula accordo in formato cartaceo con il soggetto ospitante e deposito dello stesso tra i documenti di cantiere) o servizi igienici “chimici”;

-programma di pulizie dei locali.

 

Caratteristiche minime:

*acqua corrente per spazi dotati di lavabi;

*n. 1 lavabo ogni 5 lavoratori e n. 1 servizio igienico ogni 10 lavoratori;

*sistema riscaldamento.

Nel caso in cui non sia possibile prevedere il servizio igienico all’interno dell’area di cantiere e non sia individuabile una struttura “esterna”, l’uso di servizi igienici “chimici” è consentito se tali strutture minimizzano il rischio sanitario per gli utenti.

Per le altre caratteristiche di queste tipologie di servizi vi rimandiamo al nostro approfondimento I BAGNI CHIMICI DI CANTIERE .

E’ possibile utilizzare anche servizi igienici dotati di lavabo all’interno di box prefabbricati che dovranno essere dotati di serbatoio di deposito dei reflui (smaltiti da Imprese Qualificate) o in alternativa collegati alla rete fognaria Pubblica, previo parere del competente Ufficio Comunale e/o dell’ente Gestore dei reflui.

E’ consentito per un periodo non superiore a giorni 5 dall’inizio del cantiere l’utilizzo di roulottes e/o caravan come servizi igienico-assistenziali prima dell’installazione di quelli previsti; allo stesso modo ne è consentito l’utilizzo per cantieri stradali cartterizzati da:

-lunghezza rilevante;

-brevi tempi di esecuzione dei singoli tratti tra loro lontani.

Tale utilizzo è consentito a corredo comunque dei servizi igienici dislocati nelle aree generali del cantiere e/o pressi i campi base.

 

Caratteristiche minime nel caso di utilizzo elementi prefabbricati:

*altezza minima è pari a 240 cm.;

*sopraelevazione di almeno 30 cm. dal terreno al pavimento;

*pavimentazione stabile ed antisdrucciolo;

*pareti lavabili;

*copertura con adeguata resistenza al carico neve;

*copertura con intercapedine coibente;

*copertura impermeabile;

*dotati di finestre e lucernari per buona aerazione;

*infissi e/o sistemi di aerazione facilmente regolabili;

*n. 1 porta ogni 25 lavoratori (con segnale ad altezza d’uomo in caso di porte trasparenti);

* per porte trasparenti, protezione da eventuale sfondamento del vetro e con segnale ad altezza d’uomo.

Nell'area download dell'articolo è disponibile la check list di verifica per i servizi igienici di cantiere.

Potrebbero interessarti anche:

AFFISSIONI DI CANTIERE - CARTELLO & NOTIFICA PRELIMINARE.

 

IMPIANTO IDRICO SANITARIO DI CANTIERE - APPROFONDIMENTO.

 

LOGISTICA IN CANTIERE – UFFICIO DI CANTIERE.

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

 

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

 

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

 

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: SERVIZI IGIENICI CANTIERE SICUREZZA PREFABBRICATI BAGNI CHIMICI