ADDETTI AI LAVORI > GIURISPRUDENZA

Impresa familiare – obbligo POS.

26 January 17

Sull’obbligatorietà della redazione del POS da parte di Impresa familiare, la Commissione interpelli del Ministero del lavoro risponde al quesito posto in merito alla corretta applicazione dell’art. 96 del D.Lgs. 81/2008.

 

La commissione interpelli del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali risponde all’interpello n. 3 del 2015 sul quesito presentato dalla Federazione Nazionale UGL Sanità in merito alla corretta interpretazione dell’art. 96 del D.Lgs. 81/2008 per le l’obbligatorietà di redazione del POS (Piano Operativo di Sicurezza) e relativi contenuti minimi di cui all’allegato XV del D.Lgs. 81/2008.

Argomento impresa familiare già approfondito anche nell’articolo Lavoratore Autonomo o Impresa Familiare?

ed anche la Commissione all’interno dell’interpello premette che l’art. 230 bis del Codice Civile prevede “salvo che sia configurabile un diverso rapporto, il familiare che presta in modo continuativo la sua attività di lavoro nella famiglia o nell’impresa familiare ha diritto al mantenimento secondo la condizione patrimoniale della famiglia e partecipa agli utili dell’impresa familiare ed ai beni acquistati con essi nonché agli incrementi dell’azienda, anche in ordine all’avvalimento, in proporzione alla quantità e qualità del lavoro prestato…” e che quindi per la definizione dell’art. 96 del D.Lgs. 81/2008 “i datori di lavoro delle imprese affidatarie e delle imprese esecutrici, anche nel caso in cui nel cantiere operi un’unica impresa, anche familiare con meno di dieci addetti… redigono il piano operativo di sicurezza di cui all’art. 89 comma 1 lettera h”.

Allee Imprese familiari di cui al richiamato art. 230 del codice civile si applica in generale l’art. 21 del D.Lgs. 81/2008 e nel caso che le stesse si trovino ad operare in un cantiere così come definito dal Testo Unico, devono redigere il POS e alcuni dei contenuti minimi previsti dall’allegato XV; non sarà infatti obbligatorio indicare per esempio il nominativo del responsabile del servizio prevenzione e protezione, i nominativi degli addetti al primo soccorso, ecc…

Il testo completo dell’interpello è disponibile nel download.

 

F.to Redazione Tecnica

 

Potrebbero interessarti anche:

IN-SICUREZZA TUTORIAL COMMITTENTI (ADEMPIMENTI, TEMPISTICHE, SANZIONI)

 

COME INFORMARE IL COMMITTENTE.

 

SOGGETTI DI CANTIERE - DEFINIZIONE, OBBLIGHI E RESPONSABILITÀ.

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: POS IMPRESA FAMILIARE INTERPELLO MINISTERO DEL LAVORO 81