ADDETTI AI LAVORI > GIURISPRUDENZA

INTERPELLO: Comunicazione di fine dei lavori?

02 May 12

La comunicazione di fine lavori come atto finale da parte del Coordinatore Sicurezza è obbligatoria o propedeutica? 

QUESITO: Può essere considerata legittima e liberatoria per il coordinatore sicurezza in fase di esecuzione una comunicazione di fine cantiere alla ASL o un verbale in cui tutti i soggetti coinvolti nella sicurezza (committente, impresa, coordinatore) attestano la fine delle lavorazioni soggette a sicurezza?.

RISPOSTA: Si ritiene che la formalizzazione della fine dei lavori conseguita con la verbalizzazione sottoscritta dal CSE, committente o responsabile dei lavori, impresa/e affidataria/e, esecutrice e lavoratori autonomi possa essere ritenuta legittima e liberatoria. Una comunicazione di fine lavori inviata al la ASI. non è prevista dalla norma.

(fonte Settore Prevenzione Igiene e Sicurezza sui luoghi di lavoro 02.05.2012)

Potrebbero interessarti anche:

CASSAZIONE - COMMITTENTE E COORDINATORE, VERBALE DI ULTIMAZIONE LAVORI.

LA NOMINA DEL RESPONSABILE DEI LAVORI

COORDINATORE SICUREZZA, LIBERO MERCATO E TUTELE CONCORRENZIALI

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: COMMITTENTE INTERPELLO REGIONE TOSCANA