CANTIERE > COPERTURE

IN-SICUREZZA: Condominio e linee vita – responsabile della manutenzione dei sistemi.

09 August 16

Nono ed ultimo approfondimento IN-SICUREZZA sul tema dei sistemi anticaduta e linee vita in ambito condominio che ha analizzato:

-normativa nazionale e regionale ;

-il ruolo dell’Amministratore (stato dei luoghi e committente) ;

-il ruolo dell’Amministratore (informazione ai condomini) ;

-Elaborato Tecnico della Copertura e Fascicolo dell’Opera ;

-comportamenti dei condomìni ;

-idoneità tecnico professionale degli operatori ;

-verifiche preliminari all’intervento;

-deleghe all’affittuario;

-i passaggi di proprietà;

-il responsabile della manutenzione dei sistemi.

Ricordiamo che quanto riportato in seguito può essere definito un ambito di buona pratica, evidenziando però al lettore di prendere SEMPRE visione della normativa nazionale e se nel caso della normativa locale di riferimento per la materia.

In premessa si evidenzia come le tempistiche manutentive sono richiamate in alcune delle normative locali di riferimento con indicazione di obblighi specifici, mentre in altre sono richiamati i programmi manutentivi indicati direttamente dal produttore dei dispositivi.

I soggetti responsabili della manutenzione sono:

-AMMINISTRATORE CONDOMINIO (per sistemi che riguardino l’intera copertura);

-SINGOLO CONDOMINO (per sistemi installati per proprio fine).

Il rispetto degli obblighi manutentivi è basilare al fine di ridurre rischi futuri per interventi successivi all’installazione; ricordiamo che anche il soggetto esecutore deve prendere visione prima dell’intervento di tutta la documentazione a corredo del sistema anticaduta e deve verificare l’effettiva esecuzione della manutenzione.

In caso di riscontro negativo, deve procedere informando la Committenza (sia essa l’Amministratore del condomino o il singolo condomino) chiedendo di procedere al controllo degli apparati prima di ogni opera da eseguire.

Detto ciò la manutenzione riveste quindi obblighi legislativi e di abbattimento del rischio assimilabili ad altre operatività simili (es. manutenzione caldaie) ed è opportuno che la stessa sia inserita all’interno del cronoprogramma manutentivo dell’edificio da parte dell’Amministratore del Condominio.

Potrebbero interessarti anche:

LINEE VITA – ULTIME NOVITÀ E COSTANTI PROBLEMATICHE.

GARANZIA E DURATA MINIMA DELLE LINEE VITA.

SCALINO POSAPIEDE IN COPERTURA (UNI EN 516).

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI DIRETTI O INDIRETTI PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

Note redazionali: si prega di visionare la data di pubblicazione dell’articolo, le eventuali norme richiamate potrebbero essere superate.

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: CONDOMINIO LINEE VITA SICUREZZA MANUTENZIONE