ADDETTI AI LAVORI > COORDINATORE PER LA SICUREZZA

Decreto Palchi – documentazione

03 February 16

ALLESTIMENTO CANTIERE

· Piano di Sicurezza e Coordinamento redatto dal CSP ai sensi dell’art. 100 del D. Lgs 81/08 contenente anche le informazioni circa l’avvenuto coordinamento con i responsabili dell’area che ospiterà l’evento;

· Planimetria riportante il layout di cantiere (accessi, aree di deposito , transito , vie di fuga etc.);

· Elenco nominativo delle imprese (italiane e straniere) che effettuano le attività di montaggio e smontaggio delle opere temporanee e dei relativi elementi accessori, facchinaggio e installazione degli impianti, corredati dai relativi contratti di appalto/sub appalto, qualora già stipulati;

· Piani operativi di sicurezza delle imprese esecutrici presenti in cantiere, sia italiane che straniere, redatti ai sensi dell’art. 96 comma 1 lettera g) del D. Lgs. 81/08, firmati in originale, certamente datati;

· Atti di avvenuta verifica dell’idoneità tecnico-professionale delle imprese operanti in cantiere, sia italiane che straniere, così come previsto dall’art. 90 comma 9 lettera a) del D. Lgs. 81/08 secondo le modalità semplificate previste dal D.I. 22 luglio 2014;

· Notifica preliminare ai sensi dell’articolo 99 del D.Lgs. 81/2008;

· Attestati di formazione, ad opera dei datori di lavoro, specifici per mansione, di tutti lavoratori presenti in cantiere, alla luce dell’entrata in vigore degli accordi Stato-Regioni circa la formazione generale e specifica dei Lavoratori, Preposti, Dirigenti (art. 37 D.Lgs. 81/2008) e la specifica formazione del personale addetto alla conduzione di particolari attrezzature di lavoro (art. 73 comma 4 D.Lgs. 81/2008);

· Attestati di formazione/abilitazione redatti ai sensi all’allegato XXI del D.Lgs. 81/2008, degli addetti al montaggio/smontaggio delle opere temporanee e per coloro i quali operano su funi;

· Attestati di formazione ai corsi integrativi previsti dall’articolo del D.I. 22 luglio 2014 previsti per gli addetti al montaggio/smontaggio delle opere temporanee e per coloro i quali operano su funi;

· Attestati di formazione, ad opera dei datori di lavoro del personale incaricato della gestione delle emergenze, antincendio e primo soccorso corredati da relative nomine e attestati di formazione ed aggiornamento specifici così come previsto dal D.M. 388/03 e dalla circolare del Ministero dell’Interno – Dipartimento dei Vigili del Fuoco – DCFORM n. 0005987 del 23/02/11;

· Elenco dei preposti di ciascuna impresa operante in cantiere, corredato da relativa nomina ai sensi dell’art. 16 del D. Lgs 81/08 e attestazione dell’avvenuta formazione con specifico riferimento alle modalità e contenuti previsti dall’Accordo Stato Regione;

· Organigramma di cantiere ove vengano riportati dettagliatamente i nominativi ed i compiti in tema di salute e sicurezza di ciascun responsabile delle imprese esecutrici, comprese quelle straniere e dei professionisti incaricati di gestire le attività (allegato al PSC);

· Dichiarazione di conformità degli impianti elettrici temporanei di cantiere.

 

ATTREZZATURE IN FASE DI ALLESTIMENTO DELL’EVENTO

* Copia dei manuali di istruzioni delle attrezzature di lavoro e di sollevamento impiegate in cantiere;

* Dichiarazione di conformità CE di ogni attrezzatura di lavoro, (riportante i numeri di fabbrica/di serie delle attrezzature di lavoro se immesse sul mercato conformemente al D.Lgs. 17/2010);

* Per macchine, apparecchi o utensili immessi sul mercato antecedentemente al 1996 dovrà essere prodotta attestazione di rispondenza ai requisiti di cui all’allegato V del D.Lgs. 81/2008.

 

APPARECCHI DI SOLLEVAMENTO (oltre a quanto già indicato)

* Elenco apparecchi di sollevamento che verranno impiegati, riportante almeno le seguenti informazioni: marca, modello, matricola, portata;

* Registro di controllo previsto dal costruttore, compilato ed aggiornato in ogni sua parte ai sensi dell’articolo 71 comma 4 lettera b) del D.Lgs. 81/2008;

* Documentazione attestante l’esecuzione dell’ultimo controllo con esito positivo ai sensi dell’articolo 71 comma 10 del D.Lgs. 81/2008;

* Denuncia di prima installazione all’INAIL (ad esclusione degli apparecchi di sollevamento denominati “macchine speciali composte da tiri elettrici ad una o più funi” e non rientranti nella definizione di cui alla norma UNI ISO 4306 -1, secondo quanto stabilito dalla circolare Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali n. 23 del 13/08/2012);

* Documentazione tecnica circa i sistemi di controllo e comando degli apparecchi di sollevamento (motor controller).

 

ACCESSORI DI SOLLEVAMENTO, CATENE, FUNI E CINGHIE

-Elenco accessori di sollevamento, catene, funi e cinghie che verranno impiegati, riportante almeno le seguenti informazioni: marca, modello, matricola, portata;

-Dati identificativi del proprietario di tali accessori di sollevamento e dell’azienda/e installatrice/i o utilizzatrice/i;

-Ultimo controllo trimestrale delle funi/catene ai sensi del punto 3.1.2. dell’allegato VI del D.Lgs. 81/2008;

-Accessori di sollevamento immessi sul mercato a far data dal 1996:

-Dichiarazione di conformità CE:

* redatta ai sensi dell’articolo 2 comma 2 lettera a) del DPR 459/96 per accessori di sollevamento immesse sul mercato a partire dal 1996 e sino al 2010 riportante le informazioni di cui all’allegato II del DPR 459/96.

* redatta ai sensi dell’art. 3 comma 3 lettera e) del D.Lgs. 17/2010 per macchine immesse sul mercato a partire dal 2010 riportante le informazioni di cui all’allegato II del D.Lgs. 17/2010;

-Catene, funi e cinghie immesse sul mercato a far data dal 2010:

-Dichiarazione di conformità CE:

-Manuale d’uso e manutenzione in lingua italiana

Potrebbero interessarti anche:

PSC SEMPLIFICATO - TUTORIAL

DISTACCO DEI LAVORATORI - APPROFONDIMENTO

DOCUMENTAZIONE DI CANTIERE

(RIPRODUZIONE VIETATA A FINI COMMERCIALI - E' CONSENTITA LA DIVULGAZIONE A FINI INFORMATIVI CON OBBLIGO DI COLLEGAMENTO ALL'ARTICOLO E CITAZIONE DELLA FONTE)

Foto di copertina copyright cantierepro.it

Fonte: VADEMECUM PER LA GESTIONE HEALT AND SAFETY DELLE ATTIVITA’ DI MONTAGGIO E SMONTAGGIO DI STRUTTURE PER EVENTI TEMPORANEI IN OCCASIONE DELL’ESPOSIZIONE MONDIALE EXPO 2015 DI MILANO (ASL Milano – Regione Lombardia)

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: DECRETO PALCHI CANTIERE 81 SICUREZZA FORMAZIONE