ADDETTI AI LAVORI > GIURISPRUDENZA

Cassazione: infortunio dal ponteggio (sub-appalto), ruolo del Coordinatore Sicurezza e Datore di Lavoro.

23 November 17

La presenza del coordinatore sicurezza per l’esecuzione all’interno del cantiere non esime il datore di lavoro della ditta affidataria dall’obbligo di verifica delle condizioni di sicurezza e di vigilanza sulla sicurezza dei lavori affidati.

IL FATTO

A seguito dell’infortunio di un operaio di una ditta subappaltatrice alcuni lavori all’interno di un cantiere nel bresciano, caduto durante le operazioni di montaggio di un ponteggio, il Presidente della ditta affidataria veniva condannato per aver cagionato colposamente lesioni gravi.

L’infortunio accadeva in quanto l’operaio, sganciandosi dal dispositivo anticaduta per riuscire a raggiungere la posizione dalla quale il collega gli stava passando i telai, perdeva l’equilibrio cadendo e riportando lesioni personali per una prognosi superiore a 40 giorni.

Nello specifico veniva addebitata al datore di lavoro della ditta affidataria la violazione dell’art. 97, comma 1, D.Lgs. 81/08 per non aver verificato le condizioni dei lavori affidati e realizzati dal subappaltatore nel rispetto del PSC ma soprattutto per non aver verificato, nonostante i solleciti da parte del CSE ad adeguarsi alle prescrizioni per la prevenzione dei rischi anticaduta, la conformità delle attività alle disposizioni previste nel PIMUS.

Il Presidente della ditta affidataria ricorreva per Cassazione adducendo, tra i vari motivi, l’erronea applicazione da parte dei Giudici di Appello delle norme applicabili al datore di lavoro dell’impresa affidataria sostenendo l’erronea omissione di qualsiasi responsabilità addebitabile al coordinatore per la sicurezza, la cui attività deve considerarsi prevalente su quella del datore di lavoro della ditta appaltatrice per quanto attiene la verifica degli obblighi in materia di sicurezza.

Oltretutto, rilevava il ricorrente, le mancanze riferite dal CSE non presentavano alcun nesso di casualità con l’infortunio verificatosi.

LA POSIZIONE DELLA CASSAZIONE

Esaminati i motivi di doglianza presentati dal ricorrente la Cassazione, confermando la posizione assunta dai Giudici di merito e di Appello, ha rilevato come il compito di verificare in primo luogo che la ditta subappaltatrice sia dotata o meno di una struttura organizzativa idonea a eseguire i lavori in condizione di sicurezza sia proprio della ditta appaltatrice, e non del coordinatore per la sicurezza.

Oltre a ciò, essendo pacifico come il PIMUS contemplasse la presenza di un solo addetto abilitato a montare e smontare il ponteggio e dunque di una forza lavoro assolutamente inadeguata e che nel concreto tali attività erano state oltretutto eseguite da personale non abilitato a tali tipi di operazione (fatto di cui il datore di lavoro era perfettamente a conoscenza), emergeva con chiarezza come non fosse stata effettuata alcuna verifica.  

Pertanto la Cassazione, ritenendo corretti i richiami effettuati dalla Corte di Appello in merito alla violazione sia dell'art. 97 d.lgs. n. 81 del 2008 il quale, al primo comma, pone in capo al "datore di dell'impresa affidataria" l'obbligo di verificare "le condizioni di sicurezza dei lavori affidati e l'applicazione delle disposizioni e delle prescrizioni del piano di sicurezza”, sia dell’art. 136 D.Lgs. 81/2008 secondo la quale tutti gli addetti ai ponteggi devono essere muniti di apposito attestato di formazione, ha confermato la sentenza di condanna rigettando il ricorso.

Fonte:  Cassazione Penale, Sez. 4, 31 maggio 2016, n. 22842

 

F.to Dott. Gabriele BOSSI

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

>contatta la redazione<

 

Potrebbero interessarti anche:

INTERPELLO - SORVEGLIANZA PONTEGGI.

INTERPELLO: FORMAZIONE ADDETTI MONTAGGIO PONTEGGIO (ESONERI).

PONTEGGIO – NEWS, APPROFONDIMENTI, LINEE GUIDA, BUONE PRATICHE

 

 

La nostra Biblioteca Tecnica:

La sicurezza in cantiere: Il coordinatore e il lavoro nero

Ondate di calore e cantiere

La sicurezza in cantiere: IMPRESA AFFIDATARIA: analisi, obblighi, idoneità tecnico professionale

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: INFORTUNIO CASSAZIONE CANTIERE COORDINATORE PONTEGGIO DATORE DI LAVORO