CANTIERE > COPERTURE

Accesso alla copertura con linea di ancoraggio flessibile inclinata.

25 July 17

In tema di accesso alla copertura proponiamo questo approfondimento sull’utilizzo di linea di ancoraggio flessibile inclinata.

 

DESCRIZIONE

Soluzione di Accesso alla copertura con linea di ancoraggio flessibile avente inclinazione > di 15°, costituita da fune in acciaio fissata superiormente ad ancoraggio strutturale e inferiormente a elemento terminale provvisto di serra-cavo e  tenditore. Utilizzabile con l’ausilio di dispositivo anticaduta di tipo guidato, munito di sistema autobloccante conforme alla EN 353.2. e meccanismo di apertura.

 

CARATTERISTICHE

Il presente sistema di accesso, che in alcuni casi può prevedere supporti intermedi guida- cavo, consente all’operatore di percorrere in sicurezza la distanza compresa tra il punto di sbarco, presente in corrispondenza del bordo di copertura (raggiunto con l’uso di scale o tra battelli), e la sommità del tetto.

Nel caso di coperture provviste di linee di vita, l’ancoraggio superiore della fune metallica coincide quasi sempre con uno dei supporti della linea orizzontale.

Il dispositivo di scorrimento lungo la linea guida deve essere collegato all’asola sternale dell’imbracatura (EN 361) , mediante un cordino provvisto di assorbitore di energia (conforme alla EN 355) e connettore (EN 362), avente lunghezza massima complessiva non superiore a mt.1 .

Il dispositivo anticaduta di tipo guidato dovrà essere dotato di un meccanismo di apertura che ne consenta il distacco dalla linea di ancoraggio al termine dell’utilizzo; in tal caso tale dispositivo, per essere attaccato o staccato, dovrà prevedere due azioni manuali consecutive volontarie. La linea guida costituita da fune metallica dovrà garantire una resistenza statica minima di 15 Kn.

 

IMPIEGO

Il presente sistema risulta utilizzabile su tutte le coperture a falde, aventi inclinazioni comprese tra i 15° e i 30° ( sub-orizzontali). Le linee guida di risalita, per caratteristiche statiche e di resistenza, non possono essere utilizzate in posizione orizzontale.

 

SPECIFICITA’

Permette  all’operatore di accedere velocemente alla sommità della copertura senza ricorrere alle continue operazioni di attacco/stacco che richiederebbero i ganci di risalita conformi alla UNI EN 517. Consente, inoltre, di mantenere le mani libere, facilitando in tal modo il trasporto lungo il punto di accesso in copertura, di materiali e attrezzature.

 

CRITICITA’

Uso del sistema solo da parte di personale adeguatamente addestrato e informato preventivamente sulle modalità di utilizzo indicate dal produttore. Il sistema presuppone precisi requisiti di resistenza del punto di ancoraggio superiore (resistenza al carico dinamico di 10 kN ). La manutenzione e la verifica dei dispositivi installati dovrà essere condotta PREFERIBILMENTE da operatore esperto.

 

ALTERNATIVE

Ancoraggi fissi di risalita conformi alla UNI EN 795-UNI 11578 -UNI EN 517 tipo A.

 

ISPEZIONI

Le verifiche dovranno essere effettuate preferibilmente da personale competente, secondo le indicazioni fornite dal fabbricante. Queste avranno lo scopo di controllare le condizioni di integrità del sistema e dei suoi singoli componenti prima e dopo il loro uso e dopo un lungo periodo di inutilizzo l’impiego di un dispositivo guidato provvisto di sistema di apertura, consente di migliorare le condizioni di conservazione dei meccanismi di scorrimento e autobloccaggio, permettendo di riporre il dispositivo in luogo protetto durante il periodo di inutilizzo.

 

SISTEMI E PROCEDURE COMPLEMENTARI

Verifica dello stato dei luoghi e delle condizioni al contorno: presenza linee elettriche, ostacoli lungo il percorso di accesso alla copertura, modifiche alla morfologia della copertura.

Agibilità del percorso e del punto di accesso esterno alla copertura.

Uso di calzature antisdrucciolo.

Verifica delle condizioni meteorologiche e ambientali: vento forte, gelo, scarsa visibilità, pioggia.

Verifica dei contenuti dell’eventuale “Fascicolo” (delle manutenzioni) in dotazione all’immobile (D. Lgs. 81/2008 art.91, comma 1, lett.b), se già presente, del quale farà parte integrante l’elaborato tecnico della copertura .

 

NORME DI RIFERIMENTO

D.Lgs 9 aprile 2008, n. 81,

Titolo IV, Capo II, sez. II:

Artt. 107,111,126,130

UNI EN 353.1 Dispositivi anticaduta di tipo guidato contenenti linea di ancoraggio rigida
UNI EN 353.2 Dispositivi anticaduta di tipo guidato contenenti linea di ancoraggio flessibile
UNI EN 354 Cordini
UNI EN 355 Assorbitori di energia
UNI EN 363 Sistemi di arresto caduta
UNI EN 362 Connettori
UNI EN 361 Imbracature
UNI EN 795 Protezione contro le cadute dall'alto - Dispositivi di ancoraggio - Requisiti e prove
UNI 11578  Dispositivi di ancoraggio destinati all'installazione permanente - Requisiti e metodi di prova

 

 

Fonte: Coperturasicura.

 

Potrebbero interessarti anche:

Accesso alla copertura - SCALA FISSA (inclinazione > 75°).

Accesso alla copertura tramite buche pontaie – il Duomo di Siena
e la cultura medioevale della sicurezza.

Caratteristiche e classificazione delle coperture.

 

F.to Redazione Tecnica

©RIPRODUZIONE VIETATA PREVIA AUTORIZZAZIONE DELLA REDAZIONE

 

Tieniti sempre aggiornato anche tramite:

NEWSLETTER SETTIMANALE

 

STAMPA ARTICOLO

ARGOMENTI: COPERTURE COPERTURA LINEE VITA ANTICADUTA UNI ANCORAGGIO